La Juventus domani mattina partirà per Dubai, sede del ritiro invernale già scelta dal Milan che è già nel paese arabo. I bianconeri approfitteranno del clima più favorevole per ritrovare lo stato di forma migliore dopo il breve periodo di vacanze natalizie, pausa che potrebbe aver appesantito le gambe degli uomini di Conte. Il calendario prevede anche un’amichevole che si disputerà nella capitale Dubai contro la squadra dell’Al Hilal, al termine della quale il gruppo salirà nuovamente su un aereo per fare ritorno in Italia, atterraggio a Brindisi e permanenza in Puglia in vista della sfida contro il Lecce che si giocherà il prossimo 8 gennaio.

Antonio Conte per questa trasferta in terra araba ha convocato 23 uomini della prima squadra più 3 ragazzi della primavera, si tratta di Sluga, Magnusson e Gouano. In pratica agli ordini dell’allenatore salentino ci sarà tutta la rosa ad eccezione dei soliti noti, di quei giocatori che la Juve vorrebbe cedere in questa finestra di mercato invernale e cioè gli attaccanti Amauri, Toni e Iaquinta e i due terzini Grosso e Motta. Come al solito però non sarà facile per Giuseppe Marotta riuscire a trovare una sistemazione per questi giocatori chiaramente in esubero, anche se per tutti non mancherebbero le offerte.

Dell’italobrasiliano Amauri ormai si sa praticamente tutto, interessava al Genoa che però ha virato su Gilardino, potrebbe finire a Firenze se solo fosse meno esigente in quanto a ingaggio. Discorso simile per Iaquinta, il calabrese ha estimatori in Russia e in Germania ma anche in Italia: Siena e Cesena sarebbero pronte ad accoglierlo se solo potessero permettersi il suo generoso stipendio. Motta potrebbe finire in Spagna, piace allo Sporting Gijon, mentre i due eroi dei mondiali del 2006, Grosso e Toni, sarebbero indirizzati verso mete più esotiche: il primo si potrebbe sistemare proprio a Dubai, mentre l’ex Fiorentina e Bayern Monaco, tramontata la romantica ipotesi di un ritorno in viola, ha ricevuto un offerta per trasferirsi in Canada con i Montreal Impact, squadra che gioca nel Major League Soccer.

La partenza di almeno una delle tre punte in esubero è una condizione imprescindibile nel mercato juventino affinché arrivino forze nuove. Marco Borriello è davvero molto vicino al club torinese e Conte avrebbe voluto averlo a disposizione il prima possibile in modo da avere più tempo per farlo calare nei suoi schemi, l’attaccante napoletano è però temporaneamente alle prese con un affaticamento muscolare e il suo arrivo potrebbe slittare leggermente. Intanto si scrivono nuovi capitoli nell’ormai famosa caccia al top player: in questi giorni sono salite le quotazioni di Higuain, l’argentino sarebbe in ballottaggio con il brasiliano Leandro Damiao, ma come al solito sono voci che potrebbero anche non trovare nessuna conferma in futuro.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Nuova fumata nera tra Ancelotti e Psg, intanto Galliani assicura: “Pato resta al Milan”

Brasile – Cafu nominato Sottosegretario allo Sport