Aggancio riuscito: quello del Napoli, che dopo la sconfitta sonora e bruciante della Juve raggiunge i bianconeri al terzo posto in classifica. Eh sì, perché lo 0-3 di questa sera del Milan all’Olimpico di Torino è un punteggio importante per vari motivi, risultando chissà uno spartiacque nel campionato delle due squadre proprio al giro di boa: i rossoneri tengono vive le speranze per raggiungere Inter e primo posto in classifca (8 punti in meno ma anche una gara da recuperare e fra due giornate c’è il derby), la Vecchia Signora probabilmente saluterà Ciro Ferrara, ennesimo allenatore della nuova gestione che va via anzitempo. Si dimetterà? Verrà esonerato? Rimarrà al suo posto? Il tenace napoletano avrà di che pensare nelle prossime ore, tutt’altra storia per Leonardo che si gode la vittoria del gruppo (Tabellino e pagelle di Juve-Milan 0-3Foto di Juve-Milan 0-3Video di Juve-Milan 0-3).

Non che abbia giocato benissimo il Milan, anzi. Ma gli avversari questa sera (e non è una novità) sono risultati nettamente inferiori: corsa a vuoto, pressing sterile, non un’azione degna di nota, zero fraseggio e i soliti brasiliani sottotono. Dopo un avvio promettente (tiro a giro di Diego fuori di poco) e nel corso, tutto sommato, di un primo tempo non bellissimo, ecco all’improvviso il vantaggio degli ospiti: angolo di Pirlo dalla sinistra, sul primo palo cicca Felipe Melo (chi, se no?) e Nesta tutto solo buca l’incolpevole Manninger. Reazione Juve che si concretizza con un tiro in scivolata di Chiellini, bravo Dida a fare buona guardia. E dopo due minuti di recupero Damato manda tutti negli spogliatoi.


Le foto di Juventus – Milan 0-3








Al rientro sul terreno di gioco, con le formazioni invariate, i padroni di casa paiono più aggressivi e desiderosi di raddrizzare il risultato; qualcosina la creano, Marchisio e Diego provano a pungere, ma alla fine Dida non soffre mai più di tanto. E così quando arriva il raddoppio la certezza, sin da subito, è che il Milan abbia vinto la partita: in gol Ronaldinho, ancora angolo e testa del brasiliano con la gentile collaborazione di De Ceglie. Infortunato Poulsen e dentro anche Del Piero, la Juve scompare tra la nebbia creata dai suoi inviperiti tifosi e così quasi in sordina, allo scadere, arriva il terzo gol: ancora il dentone brasiliano, Ronaldinho che sfrutta l’ennesima ciccata, questa volta di Marchisio. E’ festa grande sul prato dell’Olimpico per i ragazzi di Leonardo, mentre si leva un coro dagli spalti: chi non salta juventino è. A cantarlo, i tifosi di entrambe le squadre.

Tabellino e pagelle

JUVENTUS-MILAN 0-3 (0-1)
MARCATORI: Nesta al 29’ p.t.; Ronaldinho al 27’, e 43’ s.t.

JUVENTUS (4-4-1-1): Manninger 5.5; Grygera 5.5, Cannavaro 5, Chiellini 6.5, Grosso 5; Salihamidzic 5.5 (dal 15’ s.t. Del Piero 5), Poulsen 6 (dal 18’ s.t. De Ceglie 6), Felipe Melo 4.5, Marchisio 5.5; Diego 5.5; Amauri 5. (Chimenti, Legrottaglie, Zebina, De Ceglie, Tiago, Immobile). All. Ferrara.
MILAN (4-2-3-1): Dida 6.5; Abate 6, Nesta 6.5, Thiago Silva 6.5, Antonini 6; Gattuso 6 (dal 20’ s.t. Flamini 6), Ambrosini 6; Beckham 5.5, Borriello 6.5 (dal 40’ s. t. Huntelaar sv), Ronaldinho 7. (Storari, Kaladze, Favalli, Jankulovski, Inzaghi). All. Leonardo.

ARBITRO: Damato.
NOTE: spettatori 24.165, per un incasso di 703.860 euro. Ammoniti Poulsen, Ambrosini, Amauri. Angoli 8-8. Recupero: 2’ p.t., 3’ s.t.



Le foto di Juventus – Milan 0-3




























































Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Napoli – Sampdoria 1-0: Denis lancia i partenopei al quarto posto

Video: Gol e Highlights di Juventus – Milan 0-3 del 10 Gennaio 2010