Leonardo Bonucci, la sua è una storia davvero incredibile. Dal 2010 alla Juve, l’anno passato festeggiò in due occasioni perché autore di un gol: a Udine e in casa contro il Cagliari, la Lega Calcio alla fine assegnò le marcature a Coda e a Nainggolan. Due volte in un solo campionato, eppure la storia si ripete; dunque per la terza volta in carriera Bonucci esulta ma alla fine ufficialmente il gol non è suo dacché oggi sul sito della Lega il gol è stato assegnato a Mirko Vucinic (il montenegrino sale a quota 7 reti in stagione, di cui 6 in campionato, per il difensore viterbese rimane solo la gioia del gol alla Fiorentina). Le spiegazioni sono dettagliate:

“Dopo attenta analisi delle immagini in nostro possesso si evince che la deviazione sulla conclusione di Vucinic è del difensore del Napoli Cannavaro e non di quello della Juventus, Bonucci. Non avendo comunque assoluta certezza sul fatto che anche Bonucci poco prima tocchi il pallone o meno, ai fini della decisione finale interviene un altro criterio determinante. Appare infatti certo il movimento di Bonucci a “scansarsi” dalla traiettoria del pallone compiendo un balzo all’indietro, per cui, se anche avesse sfiorato la palla, lo avrebbe fatto in modo del tutto involontario. Viste le linee guida della Lega Serie A per l’assegnazione delle rete dubbie, il gol è attribuito a Vucinic sia per le “precisazioni dell’articolo 1” (non è considerato autogol un tiro nello specchio deviato da un difensore), sia, soprattutto, per il “punto 2A” (nel caso di un tiro indirizzato nello specchio deviato involontariamente in rete da un proprio compagno la marcatura sara’ assegnata all’autore originario del tiro)”.

Da dire che la Gazzetta dello Sport ieri mattina aveva assegnato il gol a Bonucci e che quindi per i tanti giocatori di fantacalcio, a meno di dietrofront ufficiali, il gol rimane assegnato al centrale di difesa. Poco male per Bonucci che ha potuto comunque dedicare il pseudo-gol alla moglie incinta, che ha giocato una splendida gara riscattandosi dalle ingenerose critiche dei tifosi e che oggi si è tolto anche la soddisfazione di apporre una firma molto importante: per lui è infatti arrivato il rinnovo fino al giugno del 2017. Una dimostrazione di stima fondamentale dopo che solo l’estate scorsa era stato messo nella lista dei partenti (destinazione Zenit San Pietroburgo). Insieme a lui ha firmato il rinnovo di contratto anche Alessandro Matri (stessa durata, fino al 2017), dopo che nei giorni scorsi aveva prolungato il suo matrimonio in bianconero Paolo De Ceglie. Nei prossimi giorni toccherà ad Andrea Barzagli. E Del Piero?

Foto | © TMNews

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Ufficiale: Cagliari-Inter si giocherà a Trieste

Le strane “Probabili Formazioni” della Gazzetta dello Sport | Foto