L’amministratore delegato bianconero ha confermato anche oggi le intenzioni della società di costruire una squadra competitiva per il vertice, anche senza la partecipazione alle coppe europee. L’obiettivo principale è un’attaccante e come reso noto dal Ds dell’Atletico Madrid, la Juventus vorrebbe portare sotto la Mole il “Kun” Aguero. Non sarà una trattativa facile considerato il fatto che i madridisti vogliono 45 milioni di euro per liberare l’argentino, ma non si tratta al momento dell’unico obiettivo dei bianconeri visto che, come confermato da Marotta, nel mirino ci sono anche giocatori come Tevez e Benzema. Queste le parole dell’Ad sul mercato:

«Il profilo dei giocatori che cerchiamo è di questo livello. Inler? Quando lavoreremo intensamente con il nuovo allenatore andremo ad approfondire l’identikit dei giocatori dei quali avrà bisogno. Inler è sulla bocca di tutti, non solo nostra e quindi vuol dire che è un buon giocatore. Nonostante le mancate partecipazioni alle competizioni europee, tanti giocatori hanno dato l’ok a vestire la maglia della Juve e questo è un bel segnale. L’infortunio di Quagliarella è stato un infortunio grave che ci ha privato di una pedina fondamentale. Non è una scusante per l’epilogo del campionato ma perdere un giocatore come lui e De Ceglie in quel gennaio maledetto ci ha fatto perdere il contatto con la testa della classifica. Dzeko? E’ fantacalcio ma noi viviamo di sogni. Una telefonata a Mazzarri? Non nascondo che io abbia parlato con allenatori e giocatori visto che sto nel calcio da tanti anni ma fa parte della routine di nostro mondo. Non ho mai sentito Walter per allenare la Juve, perché abbiamo ottimi rapporti col Napoli e non volevo destabilizzare un ambiente che stava lottando per un grande obiettivo come la Champions».

La squadra a giorni avrà una nuova guida tecnica per la prossima stagione, quella di Antonio Conte, ed anche se al momento non è stato ancora ufficializzato Marotta sta già lavorando con lui in chiave calciomercato:

«Con Conte ci siamo confrontati su quello che potrebbe essere il programma futuro: conosce l’ambiente dove ha vinto tantissimo da giocatore e ora, come condottiero della squadra, deve dare credibilità e risultati che mancano da parecchio a questa società».

Senza le coppe europee molti si sarebbe aspettati un’ulteriore ridimensionamento quanto meno nel numero dei giocatori della rosa ma Marotta non vuole rischiare, come è capitato spesso in questi ultimi anni, di avere solo 14-15 giocatori della prima squadra disponibili prima di partite importanti:

«Servirà una squadra da 24 giocatori anche se non avremo le Coppe perchè non vogliamo il ripetersi di certe situazioni accadute quest’anno. Dovremo tornare a vincere, è un imperativo categorico. Stiamo cercando giocatori importanti, a prescindere dal ruolo. Riteniamo che con l’arrivo di Pirlo abbiamo aumentato il livello di personalità che questa squadra necessitava».

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

beppe marotta calciomercato juventus Juventus notizie

ultimo aggiornamento: 26-05-2011


L’Atletico su Aguero: “Unica offerta dalla Juve, non andrà mai al Real”

Pioli lascia il Chievo, ora sogna la Roma