Al Milan continua l’emergenza infortunati, anche in difesa. Contro la Lazio però sono stati i traumi e non i problemi muscolari a costringere Allegri a due cambi. Protagonista di una serie di cruenti scontri fisici, nei quali è sempre uscito illeso, è il giovane Libor Kozak. L’attaccante, non in grande evidenza negli ultimi 30 metri (complice una serata poco brillante di Hernanes e compagni) è stato costretto a difendere con le buone e le cattive i pochi palloni che ha ricevuto sempre spalle alla porta.

A farne le spese prima Bonera, colpito da un gomito alto e uscito dal campo con un evidente livido sullo zigomo e una sospetta commozione celebrale, poi Legrottaglie che era subentrato al suo posto all’inizio della ripresa. In quel caso Kozak è stato certamente imprudente non evitando né frenando la sua corsa dopo che il difensore appena arrivato dalla Juventus aveva rinviato di testa. Decisamente non il tipo di esordio che si auguravano il giocatore e i dirigenti del Milan, lesti nell’ingaggiarlo per sopperire all’assenza di Nesta e avere un’alternativa valida a Bonera e a Sokratis.

L’impatto fra il ginocchio di Kozak e la fronte di Legrottaglie è stato violentissimo, tanto che il difensore ha iniziato immediatamente a perdere sangue rimanendo a terra stordito. Il nuovo numero 66 è stato trasportato in ambulanza dopo essere stato immobilizzato e per lui c’è un sospetto trauma cervicale. Legrottaglie trascorrerà la notte in ospedale prima degli accertamenti che stabiliranno l’entità del danno.


Kozak elimina Bonera e Legrottaglie








Kozak elimina Bonera e Legrottaglie



















Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Video Sintesi Milan – Lazio 0-0: doppio palo Ibra

Video – Crudeli e l’urlo strozzato sul doppio palo di Ibrahimovic