La stagione da sogno del Napoli di Mazzarri ha acceso gli animi dei tifosi partenopei, la squadra campana ha fatto del San Paolo il suo punto di forza grazie anche al calore di migliaia di sostenitori che in tutte le occasioni hanno gremito le tribune dell’impianto di Fuorigrotta, una media di quasi 42 mila presenti a partita, un record per il nostro calcio. In 22 appuntamenti casalinghi la squadra di De Laurentiis è riuscita a portare allo stadio ben 919.443 spettatori e i prossimi appuntamenti saranno utili a raggiungere il milione.

Le ultime quattro uscite stagionali in casa degli azzurri saranno nell’ordine contro Lazio, Udinese, Genoa e Inter. Facile prevedere, visto il calendario, che tale cifra sia destinata a crescere ulteriormente, superando agevolmente la soglia del milione di presenze complessive. Un dato così importante ha contribuito in maniera decisiva a spingere Lavezzi e compagni verso le eccellenti prestazioni di cui sono stati protagonisti in questa indimenticabile stagione 2010/2011. Ma tutti questi spettatori hanno contribuito anche a rimpinguare le casse della società che ha potuto contare su un incasso complessivo fino ad ora pari a 20 milioni di euro, alla faccia di chi dice che il botteghino nell’era dei diritti tv conti poco.

Questi numeri vanno ad arricchire una stagione che per il Napoli può definirsi a tutti gli effetti dei record. Questo è infatti l’anno in cui De Sanctis ha battuto il record di imbattibilità interna di Luciano Castellini, che resisteva dal 1981/1982, e in cui Cavani con le sue 22 reti in campionato ha eguagliato, per il momento, le marcature di Vojak, miglior realizzatore dal lontano 1932/1933. A questi ora si aggiunge anche il record fatto registrare dagli spettatori del San Paolo, che entrano così a far parte di una delle stagione più esaltanti in assoluto della squadra partenopea.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Cassano ha nostalgia di Genova, è già alla fine l’avventura milanese?

Video Gol Serie B: Tutti i gol della 33° Giornata – 27 Marzo 2011