Non sempre si può spiegare tutto con i numeri, non nel calcio, eppure proprio in questo sport sovente sono molto molto importanti; il Liverpool è in netta crescita, dall’esonero di Hodgson in poi ha vinto 5 delle ultime 8 partite di Premier (tra cui le prestigiose vittorie contro Chelsea e Manchester United) e col neo tecnico, nonché storica bandiera dei Reds, lo scozzese Kenny Dalglish le cose sono iniziate ad andare per il verso giusto. Ora la squadra rossa del Merseyside è sesta a quota 45 punti, lontana dalla zona Champions, ma comunque molto fiduciosa.

Rispetto ad inizio stagione, oltre al cambio di allenatore, la società ha fatto anche una importante operazione finanziaria (e tecnica): via Fernando Torres, dentro Luis Suarez dall’Ajax e Andy Carroll dal Newcastle. El Niño se ne è andato al Chelsea facendo incassare ai Reds ben 58,5 milioni di euro, risultando dunque nell’acquisto più caro nella storia dei Blues e del calcio inglese in generale, e producendo una plusvalenza di 22 milioni di euro. Con tutti i soldi incassati, il Liverpool bene ha pensato di investirne altrettanti per rinforzare doppiamente il reparto avanzato: come detto 26,5 milioni di euro per Suarez, 41 per Carroll.

Nonostante la doppietta sul campo dei Wolves prima di lasciare per sempre Anfield, da quelle parti non rimpiangono Torres che negli ultimi mesi non aveva certo brillato, complici anche molti infortuni. E non a caso non ha ancora fatto un solo gol nelle sette apparizioni con la nuova casacca blu del Chelsea, benché ci sia da dire che nella prima parte di Premier l’aveva messa dentro comunque 9 volte. Chiacchiere a parte, significative sono le parole di Damien Comolli, direttore sportivo del Liverpool:

“Grazie alla cessione di un solo giocatore che non voleva più stare qui ne abbiamo presi due che volevano venire qui molto volentieri. Quando hai un giocatore che non è felice e lo scambi con due giocatori che vogliono stare qui, l’atmosfera cambia. Dal giorno in cui abbiamo ceduto Torres è come se sopra le nostre teste un nuovo cielo luminoso abbia rimpiazzato le nuvole. E’ stato un vero sollievo”.

Chiarissimo.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Brescia, la visita di Guardiola durante l’allenamento

Video – Zidane fa impazzire il giovane portiere