Nonostante il campionato esaltante del Catania, Lo Monaco e Pulvirenti sarebbero ancora freddi. Il dirigente originario di Torre Annunziata collabora con il club siciliano da diversi anni ed è l’artefice principale degli ottimi risultati degli elefanti grazie ad eccezionali operazioni di mercato, spesso low cost, in Sudamerica. I rapporti con il presidente rosso-azzurro si sono incrinati la scorsa estate quando si diffuse la notizia dell’interesse di Lo Monaco per la Salernitana, finita poi a Mezzaroma. Il presidente Pulvirenti non gradii l’iniziativa del suo amministratore delegato, ma respinse le sue dimissioni perché la stagione sportiva era alle porte.

A quanto pare al termine di questo campionato Lo Monaco dovrebbe davvero lasciare la società Etna e secondo i rumors potrebbe finire al Napoli dove sia Fassone che Bigon rischiano il posto. L’indiscrezione è stata riportata dalla ‘Gazzetta dello Sport‘ che nei mesi scorsi aveva anche segnalato la possibilità concreta dell’arrivo di Vincenzo Montella sulla panchina del Napoli al posto di Walter Mazzarri, invece destinato a quella dell’Inter. Lo stesso Lo Monaco oggi è stato intervistato da Radio Crc ed ha manifestato entusiasmo nel sentire il suo nome accostato al Napoli:

«Io a Napoli con Montella e Spolli? Di questi tempi di chiacchiere se ne fanno tante. Attualmente sono preso nel finire un’annata che mi ha dato tante soddisfazioni. Sono un convinto terrone, sono napoletano e gli attestati di stima da parte del Napoli fanno chiaramente piacere. Poi, quello che verrà, verrà. Se De Laurentiis mi ha chiamato? Certo, sento spesso Aurelio per parlare di questioni legate alla Lega ma non di altro. In relazione al mio problema col Catania, quando sarà il momento, se ne parlerà. Montella? È un giovane allenatore che ha il dna di un grande allenatore. È destinato a rappresentare una squadra importante. Uno dei tre tenori via da Napoli? Tutto può succedere. Penso che il Napoli sappia operare. L’unica cosa certa nelle considerazioni di mercato è che il Napoli è in cima e deve pensare di lottare sempre con Juventus e Milan. Chiunque subentra e chiunque rimane deve mettersi in testa che Napoli deve ambire al massimo e alle primissime posizioni».

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Ufficiale: la 33ª si recupera mercoledì 25 aprile, nel week end si gioca la 34ª

Il balletto di Fabregas per distrarre il portiere avversario (Video)