Marcello Nicchi, presidente della associazione italiana arbitri, ha promosso i suoi fischietti dopo la prima giornata di serie A. Soddisfatto sia per il bilancio legato agli episodi, e sia perché a suo modo di vedere gli arbitri hanno rispettato l’indicazione di inizio campionato di lasciar correre il gioco senza spezzettarlo eccessivamente. Dopo la valutazione di carattere generale, è entrato più nello specifico prendendo in considerazione due episodi, uno nella partita Genoa – Roma 3-2 (FotoVideo), e l’altro in Inter – Bari 1-1 (FotoVideo).

Nella partita di Genova, il commento ha trattato l’episodio contestato dalla Roma nei confronti dell’arbitro Morganti che, secondo i giallorossi al 73′ minuto di gioco, avrebbe commesso l’errore di non estrarre il cartellino rosso ai danni di Giuseppe Biava per fallo in situazione di chiara occasione da gol sul Jeremy Menez. Secondo Nicchi invece, non si può parlare di chiara occasione dal gol in quel caso, perché l’attaccante giallorosso era molto lontano dalla porta avversaria: «Non era una chiara occasione da gol. Il giocatore della Roma aveva 50 metri di campo da percorrere, e non aveva il pieno controllo della palla».

L’episodio preso in considerazione nella partita di Milano in cui erano protagoniste Inter e Bari, riguarda un fallo fatto a metà campo fatto da Marco Materazzi. Al 43′ minuto del primo tempo l’arbitro Russo, ha ammonito il difensore dell’Inter per un intervento sul giocatore Hundureño Alvarez. Secondo Nicchi l’arbitro Russo, avrebbe dovuto estrarre il cartellino rosso anziché quello giallo, perché il fallo del numero 23 nerazzurro era pericoloso: «Materazzi andava espulso. Quello è un fallo pericoloso. Era certamente da cartellino rosso».

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Antonio Cassano incedibile e da nazionale, Garrone e Marotta danno la loro benedizione

Lega Pro – Prima Divisione – C1 – Girone A: Risultati e Classifica