In campo parlano la stessa lingua, quella della tecnica, dello spettacolo, della voglia di vincere sempre; fuori sono grandi amici e trascorrono le ore nelle sedi dei ritiri della loro Nazionale a giocare alla Playstation, passatempo preferito sia del Kun che di Leo. Entrambi hanno avuto la benedizione di Maradona, anche se ultimamente il Pibe de Oro ha rimproverato apertamente Messi, considerandolo troppo egoista sul terreno di gioco. Sul Kun Aguero, invece, Diego ha sempre speso parole dolci, in modo particolare da quando sua figlia Gianinna è fidanzata proprio con il ventenne argentino.

Questa sera saranno l’uno di fronte all’altro al Camp Nou in una sfida che si preannuncia stellare con gli occhi di tutto il mondo fissi sul rettangolo verde per vedere all’opera i due calciatori del momento. Fare pronostici è impossibile, tutto può succedere quando in campo scendono campioni come Messi ed Aguero, quando ad affrontarsi sono il Barça e l’Atletico Madrid, due squadre che hanno sempre dato spettacolo senza mai disattendere le aspettative.

In quest’ultimo periodo ci si è chiesti se Leo Messi ed il Kun Aguero fossero i migliori giocatori del mondo, se avessero chance per vincere il Pallone d’Oro, dopo la conquista della medaglia olimpica e soprattutto ci si è chiesti chi sia il migliore. Entrambi sono grandissimi giocatori appena 20enni con una voglia matta di dimostrare al mondo intero il loro valore; vogliono vincere, divertirsi e far divertire i tifosi. Difficile in questo momento scegliere chi tra i due merita il titolo di “Re della Liga”, ma la prova di questa sera sarà la prima prova da superare per guadagnare punti nei confronti dell’amico-rivale.

Sia Messi che Aguero vengono da un buonissimo periodo sia in campionato che in Champions; entrambi sono stati decisivi per i loro Club realizzando goal pesantissimi che hanno permesso di conquistare vittorie pesanti in ambito nazionale che europeo.

L’11 iniziale che schiererà Pep Guardiola è ancora avvolto nel mistero, visto che il tecnico catalano ha abituato tifosi e stampa a rivoluzioni dell’ultimo minuto; in fase offensiva, però, tutto fa pensare ad un tridente composto da Eto’o, Messi ed Iniesta, con Busquets, Xavi e Keita a centrocampo.

L’Atletico Madrid, invece, non potrà sicuramente contare su Simao, Forlan, Maniche, Seitaridis, Pablo e Camacho, ma schiererà in avanti il Kun Aguero con Sinama per poter sfruttare ogni singolo errore dei blaugrana.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Atletico Madrid Barcellona Liga Spagnola personaggi

ultimo aggiornamento: 04-10-2008


Carlo Nesti perde le staffe: chiude il sito e non risparmia improperi

Serie B, Settima Giornata: Risultati e Classifica