All’Ellis Park di Johannesburg match numero quattro di questi Mondiali sudafricani e la vera grande big della competizione non stecca la prima: appena 1-0 e qualche sofferenza di troppo, ma l’Argentina ha vinto e sufficientemente convinto contro la pur tignosa Nigeria. Decide un gol di Gabriel Heinze al sesto minuto del primo tempo, il difensore del Marsiglia è stato bravissimo a colpire di testa dal dischetto del calcio di rigore un pallone calciato in mezzo dalla bandierina da Veron. Partita bella e vibrante, bravissimo il portiere delle Super Aquile Enyema che ha instaurato un vero e proprio duello con Lionel Messi, vincendolo; insomma, spettacolo nella capitale sudafricana coi primi tre pesantissimi punti per la Seleccion di Diego Armando Maradona.

Il ct argentino ha optato per il portiere dell’AZ Alkmaar Romero in porta, difesa a quattro con Gutierrez sacrificato a terzino, Mascherano e Veron in mezzo al campo e tridente di supporto formato da Di Maria, Tevez e Messi col Pipita Higuain unica punta. Di contro il ct svedese della Nigeria Lars Lagerback non ha timori reverenziali di sorta e cala il suo tridente offensivo con Yakubu, l’ex interista Obinna e il giocatore dell’Hoffenhaim Obasi a cercar di impensierire la retroguardia dei sudamericani. Il primo tempo, in ogni modo, è un lungo monologo dell’albiceleste che gioca un calcio veloce e frizzante, col gol di Heinze dopo sei giri di orologio che scandisce l’andamento della gara; le occasioni per raddoppiare si sprecano ma Higuain si mangia l’impossibile, Tevez non fa meglio e Messi si riscopre vulnerabile di fronte a Vincent Enyema.

Le immagini di Argentina-Nigeria 1-0




Negli spogliatoi il selezionatore nigeriano sprona i suoi giocatori che tornano sul terreno di gioco più cattivi e soprattutto più lucidi; l’Argentina controlla il match ma quando gli africani decidono di accelerare Samuel e compagni vanno leggermente in affanno. Girandola di sostituzioni, entrano Uche e Martins e proprio loro due sfiorano il pari col primo che spara alto da ottima posizione e l’ex interista che invece scalda i guantoni di Romero. Occasione anche per Yakubu con un tiro dalla lunga, ma non è dominio nigeriano; l’Argentina è viva e vegeta e le occasioni fioccano anche dall’altra parte del campo: Di Maria e Tevez trovano a meraviglia Messi, a secco di gol ma buona la sua partita, che però non riesce a superare il portiere avversario. Finisce dopo 4 minuti di recupero un’ottima partita, 1-0 Seleccion.

Il tabellino di Argentina – Nigeria 1-0

ARGENTINA-NIGERIA 1-0 (1-0)

ARGENTINA – (4-2-3-1) – 22 Romero; 17 Gutierrez, 13 Samuel, 2 DeMichelis, 6 Heinze; 8 Veron (28′ st, 20 Maxi Rodriguez), 14 Mascherano; 7 Di Maria (40′ st 4 Burdisso), 10 Messi, 11 Tevez; 9 Higuain (30′ st 19 Milito). (1 Pozo, 21 Andujar, 3 C.Rodriguez, 12 Garce, 15 Otamendi, 5 Bolatti, 23 Pastore, 16 Aguero, 18 Palermo,). All: Maradona
NIGERIA – (4-3-3) – 1 Enyeama; 17 Odiah, 2 Yobo, 6 Shittu, 3 Taiwo (29′ st, 12 Uche); 15 Haruna, 20 Etuhu, 14 Kaita; 18 Obinna (7′ st, 9 Martins), 8 Yakubu, 19 Obasi (15′ st, 11 Odemwingie). (23 Aiyenugba, 16 Ejide, 12 Uche, 5 Afolabi, 21 Echiejile, 22 Adeleye, 4 Kanu, 13 Ayila, 7 Utaka, 10 Ideye Brown). All: Lagerback

Arbitro: Stark
Marcatori: 6′ pt Heinze (A)
Ammoniti: Gutierrez (A), Haruna (N)



Le immagini di Argentina-Nigeria 1-0



















































Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Video Mondiali 2010: Corea del Sud – Grecia 2-0 – 12 Giugno – Highlights HD

Sfida tra sexy modelle in attesa di Germania – Australia