Altre sedici partite e finalmente qualcosa di buono si è visto; dopo la prima e alquanto deludente giornata di questi primi Mondiali africani, dopo i secondi 90 minuti per le 32 compagini impegnate lo spettacolo è iniziato a venir fuori e con esso numeri, statistiche e verdetti che riempono le pagine dei giornali e le bocche dei clienti mattutini dei bar. Iniziamo dalle cosiddette sentenze, quelle inappellabili: Olanda e Brasile sono le due uniche squadre ufficialmente qualificate per il prossimo turno, un piede e tre quarti anche per Argentina e Portogallo, non appare difficile completare l’opera per il Paraguay, il Messico e l’Uruguay. Fuori invece in maniera definitiva solo Camerun e Corea del Nord, praticamente in “stato vegetativo” alcune selezioni come Honduras, Costa d’Avorio e Australia.

Quarantadue i gol segnati nella seconda tornata, quasi il doppio della prima, più tiri, più azioni spettacolari, i cannonieri si sono svegliati: doppiette per i vari attaccanti della Liga, da Villa a Forlan fino a Fabiano, per non parlare di un altro aspirante pichichi come Higuain addirittura di tripletta contro la Corea del Sud. Due le reti anche per Tiago, Gyan ed Elano. Imbattute le difese di Uruguay, Cile, Portogallo e Olanda, polveri ancora bagnate per Francia, Honduras e Algeria. Diverse le partite divertenti negli ultimi sei giorni: roboante il 7-0 del Portogallo alla povera Corea del Nord, spettacolare il 2-1 di forza della Danimarca ai danni del Camerun, ma godibile anche il 3-1 brasiliano contro gli elefanti ivoriani e il 4-1 argentino ai danni della Corea del Sud.

Tante le espulsioni, qualche rigore, la Fifa ha comunque asserito che fino ad oggi gli arbitri impegnati nella rassegna se la stanno cavando bene: di certo il gol annullato ad Adu sul finire di Stati Uniti – Slovenia 2-2 (sarebbe stata la rete della vittoria per gli americani) è stato incredibile (nessuno sa cosa è successo), così come non è sembrato uniforme il giudizio a seconda della nazionalità delle giacchette nere: l’arabico arbitro di Cile – Svizzera è stato severissimo, il guatemalteco di Italia – Nuova Zelanda fin troppo indulgente nei confronti di Fallon e dei suoi gomiti larghi. E ora una breve dissertazione sulle compagini che fin qui hanno deluso, e non poco, e quelle che invece hanno sorpreso alla luce dei 180 minuti giocati.


Le Foto delle Sexy Tifose di Sudafrica 2010








Medaglia di bronzo delle deludenti per l’Inghilterra: Capello ha detto che forse i suoi giocatori hanno paura di giocare in una competizione così importante, di fatto il pareggio a reti bianche contro l’Algeria è un flop. Forse non abbastanza pesante quanto quello dell’Italia che da campione del mondo è riuscita a pareggiare 1-1 contro i neozelandesi che per poco non facevano il colpaccio. Oro incontrastato alla Francia, polveriera di cui s’è scritto fin troppo, zero gol segnati e fallimento su tutti i fronti. Terza piazza delle sorprese per il Portogallo: per una squadra con cronici problemi realizzativi, fare sette “pappine” ai malcapitati nordcoreani è comunque una soddisfazione; argento per l’Uruguay, poche storie e tre sberle ai padroni di casa. E poi il Cile, che rischia di uscire a causa della scarsissima vena realizzativa di Sanchez e Paredes ma che fino ad ora non ha sbagliato niente, soprattutto in difesa.

Considerazioni finali e a parte per due big europee: la Spagna contro Honduras ha giocato i suoi personalissimi 32esimi di finale e ora sotto col Cile per i 16esimi; dopo la sconfitta contro la Svizzera doveva vincerle tutte per arrivare in fondo, con la difficoltà che le prime due della serie (la prima è andata) non contemplavano i supplementari in caso di pari. Se contro il Cile non arriveranno tre punti sarà clamorosa eliminazione (a meno di un suicidio elvetico contro gli honduregni). E poi la Germania: spumeggiante contro un’Australia sorprendentemente vulnerabile e nervosa (rosso ai due uomini più estrosi, prima Cahill poi Kewell), ingenua contro la Serbia che di contro ha messo in campo uno spirito balcanico invidiabile. Anche per i tedeschi contro il Ghana una sorta di 16esimo di finale.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Video: Spagna – Honduras 2-0 – 21 Giugno – Highlights HD Mondiali 2010

«Nur Italien nicht!» – “Che non sia l’Italia!”: il Video tedesco che ci sfotte