Dopo i tentennamenti degli ultimi giorni, arriva finalmente la decisione del presidente dell’Inter, Massimo Moratti, sul tecnico Claudio Ranieri. L’allenatore romano sarà per il momento confermato, smentendo le voci circolate nella serata di ieri che davano come probabile la sua sostituzione prima del termine della stagione. Poche ore fa il patron del club di via Durini ha informato la stampa di aver avuto un incontro con il testaccino, nel quale i due si sono chiariti, decidendo di proseguire il loro rapporto di collaborazione.

Nel frattempo però, in casa nerazzurra è scoppiato un caso Sneijder. Il giocatore olandese, attualmente in ritiro con la nazionale Oranje dopo aver risposto alla convocazione per la prestigiosa amichevole in programma domani sera a Wembley contro l’Inghilterra, pur cercando di essere il più diplomatico possibile, ha infatti in sostanza accusato il proprio allenatore di essere un difensivista. Il numero dieci ha escluso di avere in programma un addio all’Inter, ma il suo rapporto con i meneghini sembra deteriorarsi sempre più col passare dei mesi. Queste le sue dichiarazioni:

“Ranieri voleva schierare una formazione più difensiva, giocare più difensivo, per quello mi ha cambiato. Ho la mia opinione a riguardo, ma me la tengo per me. Il tecnico cerca ogni volta di motivarci. Cerco di rimanere calmo e cerchiamo tutti di mantenere la serenità. E non solo io all’Inter. Ma io non sono uno che dice che l’allenatore deve andarsene, inoltre sto sicuramente bene all’Inter. […] E’ sempre bello giocare per la nazionale. Ma la mia priorità non è giocare bene e mettermi sotto i riflettori per altri club. Penso soltanto a giocare bene contro l’Inghilterra”.

Foto | © TMNews

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Inter notizie

ultimo aggiornamento: 28-02-2012


Calcioscommesse: spunta anche il nome di Bonucci

Arsenal-Tottenham: l’arbitro Dean esulta al gol degli ospiti? | Video