Il posticipo della seconda giornata di campionato regala spettacolo al pubblico del San Paolo, anche se probabilmente nel capoluogo campano avrebbero preferito i tre punti. Il Bari non si lascia intimorire e passa in vantaggio con il solito Barreto, la squadra di Ventura è ben messa in campo ma il Napoli può contare sui suoi campioni. Il pareggio è del nuovo arrivato Cavani, attaccante spietato in questo primo scorcio di campionato. Sembra tutto fatto per i partenopei quando Paolo Cannavaro mette a segno il secondo gol a meno di cinque minuti da fischio finale, l’euforia azzurra dura però poco perché Castillo pareggia dopo due minuti e fissa il risultato sul 2-2.

I pugliesi ormai si sono abituati a questa Serie A e anche a Napoli scendono in campo senza nessun timore reverenziale, tengono il possesso palla con autorità fin dall’inizio e cercano di limitare le iniziative dei più talentuosi napoletani. Lavezzi sembra in serata e imperversa sulla sinistra creando non poche apprensioni alla difesa di Ventura. Il Bari non ha paura a spingersi in avanti ma deve ringraziare la difesa avversaria se riesce a passare in vantaggio su azione di calcio d’angolo, i ragazzi di Mazzarri non sono disposti bene e si lasciano sorprendere da Barreto.

Le migliori immagini di Napoli – Bari 2-2




La reazione del Napoli è furiosa anche se poco lucida, bisogna aspettare dal tempo prima che i padroni di casa riescano a organizzare la manovra con ordine, intanto rischiano di subire il raddoppio e solo il palo nega il bis a Barreto. Poco dopo però arriva un pareggio tutto sommato meritato, l’autore è ancora Cavani servito d’esterno da Hamsik. Nella ripresa non cambia il motivo della partita, le due squadre si affrontano a viso aperto, parte bene il Bari ma, con il passare dei minuti, cresce il Napoli che sfrutta anche i primi segni di stanchezza dell’avversario.

Poi l’inerzia si sposta di nuovo in favore dei galletti che però subiscono il raddoppio napoletano proprio nel loro momento migliore, è il capitano Cannavaro a illudere il pubblico di casa con un destro a conclusione di una azione nata da un calcio d’angolo. Il Bari non ci sta e reagisce subito, forse i partenopei pensano di avere ormai già in mano i tre punti, di sicuro la squadra di Mazzarri appare abbastanza immobile di fronte ai fraseggi avversari, Almiron si incunea in area e serve un pallone d’oro a Castillo che non può far altro che metterlo alle spalle di De Sanctis.

Finisce con un giusto pareggio una bella partita, giocata con coraggio e agonismo da entrambe le squadre. Il Napoli deve ancora trovare la sua giusta dimensione, la squadra è ben costruita ma l’impressione è che Mazzarri debba oliare ancora un po’ gli ingranaggi. Ottimo il Bari che, dopo aver steso la Juve all’esordio, per poco non tornava dalla prima trasferta con tre punti. Sfuma l’obbiettivo di agganciare il Chievo in testa alla classifica ma poco importa, i tifosi biancorossi possono sperare in un’altra stagione esaltante da parte della loro squadra che già l’anno scorso aveva stupito tutti.

Il tabellino

NAPOLI-BARI 2-2 (1-1)

MARCATORI: Barreto (B) al 12′, Cavani (N) al 30′ pt; Cannavaro (N) al 41′, Castilllo (B) al 43′ st.

NAPOLI: De Sanctis; Grava (25’st Aronica), Cannavaro, Campagnaro; Maggio, Pazienza (31’st Sosa), Gargano, Dossena (20’st Zuniga); Hamsik, Lavezzi; Cavani. All.: Mazzarri.

BARI: Gillet; Raggi (22’st Belmonte), A.Masiello, Parisi, S.Masiello (14’st Rossi); Alvarez, Donati, Almiron, Ghezzal; Barreto (1’st Castillo), Kutuzov. All.: Ventura.

ARBITRO: De Marco di Chiavari.

NOTE: Ammoniti Hamsik, Alvarez, Donati, Almiron, Parisi. Angoli 12-4. Recuperi: 2′; 3′.


Le migliori immagini di Napoli – Bari 2-2



















Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Video Serie A: Juventus – Sampdoria 3-3 – 12 Settembre 2010 – Highlights HD

Lega Pro Prima Divisione, 4° Giornata del 12 settembre 2010: Spal e Atletico Roma in vetta