In questi giorni si parla molto del mercato del Napoli: Mazzarri chiede acquisti per la prossima stagione, De Laurentiis tranquillizza l’ambiente dicendo che arriveranno grandi nomi, di fatto è ancora tutto fermo a parte il difensore argentino Federico Fernandez. Paiono sfumati Inler (in pole ora c’è la Juve) e Trezeguet (ammaliato dalle sirene americane, leggasi New York Red Bulls), mentre ha del clamoroso il mancato arrivo in azzurro dell’attaccante sloveno Tim Matavz.

Dopo la vittoria col Bologna al Dall’Ara, fu lo stesso De Laurentiis ad annunciare il buon esito della trattativa, tanto che il ragazzo già parlava da “napoletano“; ieri però il curioso annuncio del Groningen, squadra in cui milita il giocatore, che ha di fatto ufficializzato il nulla di fatto, aggiungendo che Matavz vestirà la maglio biancoverde degli olandesi anche nella prossima stagione. Il sentore è che in queste prime, cruciali, battute di mercato, il Napoli stia giocando al risparmio e non è chiaro quanto possa essere utile questa tattica.

Nusret Jashari, intermediario nella trattativa tra il Napoli e il Groningen, ha cercato di spiegare così l’accaduto: “Ho letto anche io le parole di Nijland (ds del club, ndr) sul sito ufficiale del Groningen. Non so che dire: a gennaio era tutto fatto con il Napoli, poi per motivi burocratici l’affare è slittato. In questi mesi alcune persone si sono inserite nel normale svolgimento della trattativa, cambiando le carte in tavola. Il Napoli non ha accettato i parametri della nuova trattativa. Sono davvero dispiaciuto, nei prossimi giorni spero di parlare con i dirigenti del Groningen per capire cosa è successo“.

Peccato, è davvero un ottimo giocatore e non sarebbe stato male vederlo nel nostro campionato.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Alessio Cerci duro contro i tifosi: “Mai sotto la curva dopo un gol”

Video – Daniele De Rossi ospite a ‘Tolleranza Zoro’ di Diego Bianchi