Il mercato non dorme mai: in Argentina chiude fra 48 ore e il Napoli ha pensato bene di concludere in tutta fretta un’operazione che ha fatto parlare non poco in città. Partiamo dai fatti e cioè che Cristian Chavez è tornato al San Lorenzo, in Argentina, esattamente nella stessa squadra da dove era arrivato l’estate scorsa; Eduardo Rossetto, suo agente, solo ieri reputava minime le possibilità che il suo assistito potesse tornare al San Lorenzo che aveva ceduto El Negro – così è soprannominato l’attaccante – per 650mila dollari. Era la scommessa di Riccardo Bigon, l’uomo mercato dei partenopei, di fatto Chavez ha visto il campo solo in due occasioni e Mazzarri l’ha considerato per modo di dire. E pensare che era arrivato alle pendici del Vesuvio per ripercorrere le orme del connazionale Ezequiel Lavezzi.

Invece niente, per lui non c’è stata altra possibilità se non quella di ritornare alla squadra che lo ha fatto crescere, seppur solo in prestito. Chavez, infatti, non poteva giocare in altro club avendo giocato una gara con i rossoblu prima di trasferirsi in Italia e non essendo possibile per un giocatore militare in tre squadre differenti nella stessa stagione; ma giustamente Bigon non ha voluto demordere e ha acconsentito solo al prestito, dando quindi temporaneamente il giocatore al San Lorenzo che sarà impegnato nel torneo di clausura della Primera Division argentina che prenderà il via proprio oggi. Commenta così il trasferimento l’ex centravanti azzurri Roberto Sosa, meglio conosciuto come El Pampa:

“Ha bisogno di giocare, in questi mesi si è allenato al Napoli ma non ha sfondato. Ha caratteristiche simili a quelle di Lavezzi, spero che in futuro possa tornare in azzurro”.

Ma con l’arrivo anche di Edu Vargas, quante possibilità avrà il 25enne di poter tornare, e dire la sua, con la maglia del Napoli? Minime, ma non ditelo a Riccardo Bigon…

Foto | © TMNews

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Sannino: “Orgoglioso della squadra” – Mazzarri: “Non ci gira bene”

Galliani su Chiellini: “Non ci si comporta così” – Marotta: “Non ha fatto la spia”