Questo sembra il messaggio del Real Madrid e in particolare del presidente Calderon in merito ai futuri acquisti e in particolare a Cristiano Ronaldo.
Il Presidente dei Blancos ha infatti dichiarato: “Cristiano ci piace pero’ tuttora e’ un giocatore del Manchester United. Tuttavia, se gli inglesi dovessero decidere di venderlo, noi saremmo in prima fila, ma senza spendere cifre esorbitanti. Un calciatore non vale 80 milioni di euro“.
E’ strano però sentire un messaggio del genere da una persona che si diceva pronta a spendere qualunque cifra pur di portare a Madrid la stella del Milan Kakà, il cui acquisto era stato promesso nella campagna elettorale.
Ed è strano anche in relazione alla dispendiosa gestione della dirigenza, che in un anno ha speso molti milioni per portare a Madrid Capello, Van Nilsterooy, Gago, Higuain Cannavaro e Diarrà e che ne ha sperperati altri facendo svalutare i propri giocatori, come ad esempio Ronaldo, ceduto al Milan per circa 7,5 mln di euro.
Che al Real si siano ravveduti? O è solo un modo per non fare una seconda promessa ai tifosi che poi non si è in grado di mantenere?.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Il calcio moderno…

I ricorsi uno sconto lo ottengono sempre.