Il giudice sportivo di B, Gianfranco Valente, si è espresso in merito al ricorso presentato dal Torino in seguito alla famosa partita di Padova sospesa per un guasto all’impianto elettrico dell’Euganeo: ai granata è stata assegnata la vittoria a tavolino per 3-0, riconosciuta dunque la responsabilità oggettiva del club veneto. La partita, in programma lo scorso 3 dicembre, fu sospesa quando al fischio finale mancava un quarto d’ora e i padroni di casa erano in vantaggio per 1-0. Il tempo mancante è stato poi recuperato dieci giorni dopo, il 14 dicembre, ma la squadra di Ventura, nei 15 minuti a sua disposizione, non riuscì a far cambiare il risultato.

Fin dal giorno della sospensione la società granata aveva dichiarato di volerci veder chiaro e aveva presentato il suo ricorso: ora vede riconosciute le sue ragioni dopo tre mesi di attesa. Inutile dire che a questo punto sarà il Padova a rispondere legalmente, la società veneta ha infatti già annunciato che si rivolgerà alla Corte Federale di Giustizia. Nel frattempo cambia la classifica del campionato cadetto: con questi tre punti il Torino scavalca nuovamente il Pescara e si porta in vetta con 62 punti, il Padova resta quinto ma scende da 52 a 49 punti e vede allontanarsi davanti a sé il Sassuolo, mentre il Varese dietro è ad un solo punto di distanza.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

notizie serie-b-20112012 Torino

ultimo aggiornamento: 15-03-2012


Continua il calvario di Abidal: costretto al trapianto di fegato

Vidal e Bonucci, sfiorata rissa in discoteca: la Juventus smentisce