Un pareggio anche fuori casa. Il Milan ritrova Kakà dopo un periodo di appannamento ma il risultato resta a reti inviolate. Dida lascia il campo in barella a causa di un problema alla schiena. Per il momento i rossoneri hanno raggiunto il quarto posto della classifica in attesa della partita della Fiorentina di domani contro il Catania. (FotoVideo)

Il Parma conferma la gara dell’andata e costringe al pareggio i rossoneri penalizzati da una serie di infortuni e da defezioni degli uomini migliori. Il Milan veniva dal risultato di parità di mercoledì con il Livorno e si è presentato a Parma con il 4-4-1-1: Emerson e Serginho a centrocampo e Kakà dietro Inzaghi. Viceversa i ducali schieravano Lucarelli e Reginaldo.

Paolo Maldini ha raggiunto un traguardo invidiabile: 1000 partite giocate da professionista ma i rossoneri non hanno la grinta di regalare una vittoria al capitano festeggiato. Poco ritmo, Cafu e Serginho non danno quella spinta necessaria a sorpassare la metà campo, mentre il Parma sfrutta il pressing e impone il proprio gioco. Si segnalano per i ducali Reginaldo, Dessena e Pisanu che tra l’altro tolgono al Milan la prerogativa che di solito la caratterizza, ossia il possesso di palla. Ed è proprio il Parma a rischiare il vantaggio grazie a Pisanu che per fortuna dei rossoneri sbaglia davanti a Kalac. Inzaghi non pervenuto non viene ben servito dai compagni e il primo tempo termina con l’ennesima tegola per il Milan: Dida esce in barella per un dolore alla schiena.

Lo scarso rendimento della sua squadra mette in allarme Ancelotti che cambia tutto nella ripresa: tolti Serginho e Gattuso, entrano Pirlo e Gilardino e la manovra di gioco migliora. Più movimento e più palle giocabili. Il Milan torna a prevalere nel possesso palla ma non concretizza nonostante il Parma sia un altro rispetto al primo tempo. Di Carlo leva Lucarelli e Reginaldo e inserisce Budan e Gasbarroni e anche in questo caso la musica cambia.

Il neoentrato Budan beffa Cafu e tira da vicino addosso al portiere rossonero, così come subito dopo Kakà si vede spegnere la gioia del gol da Bucci che riesce a deviare in angolo un tiro al volo dopo uno stop di petto. Altra sostituzione, fuori Jankulovski e dentro Maldini che come detto festeggia le mille presenze.

Il Parma cambia Cigarini con Mariga. Emerson non punge e Kalac salva ancora la porta milanista su tiro di Budan. Termina zero a zero che forse va più bene i rossoneri. Sempre che domani i viola non vincano o pareggino.



Fotogalllery Parma-Milan

















IL TABELLINO

Parma-Milan 0-0

Parma (4-4-1-1): Bucci, Zenoni, Falcone, Couto, Castellini, Dessena, Cigarini (76′ Mariga), Morrone, Pisanu, Reginaldo (64′ Gasbarroni), Lucarelli (64′ Budan). Panchina: Pavarini, Rossi, Antonelli, Morfeo.

Milan (4-3-2-1): Kalac, Cafu, Nesta, Kaladze, Jankulovski (70′ Maldini), Gattuso (46′ Pirlo), Emerson, Ambrosini, Serginho (46′ Gilardino), Kakà, Inzaghi. Panchina: Dida, Maldini, Bonera, Oddo, Brocchi.

Arbitro: Dondarini
Note: Ammoniti Cafu, Dessena e Emerson

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Mancini dopo il 2-0 al Livorno: “Sono preoccupato, questa volta i goal erano regolari”

Juve-Roma 1-0: una punizione di Del Piero manda al tappeto i giallorossi