Martedì scorso, come è noto, Libor Kozak ha mandato al tappeto ben due giocatori del Milan: prima Daniele Bonera con una gomitata, quindi Nicola Legrottaglie con una ginocchiata in volto. Avrebbe potuto evitare gli impatti il lungagnone laziale? Per Ledesma l’involontarietà non si discute: “In campo anche i giocatori del Milan hanno capito che Kozak non ha fatto interventi scomposti per fare male in modo intenzionale. Ha cercato sempre di prendere la palla e difenderla. Ovvio che poi si cerca di strumentalizzare la questione visto che lui è solo un ragazzo e non è tutelato come altri. Ma deve solo pensare a stare tranquillo perché sappiamo tutti che lui non ha cercato di fare del male a nessuno“.

Dopo il grande spavento parla anche lo stesso Legrottaglie: “Ho fatto una risonanza e grazie e a Dio è tutto ok, non ci sono conseguenze drastiche per un incidente così. Più lo rivedo e più penso al grande spavento, per chi l’ha visto ma anche per me, perché ho vissuto quei cinque minuti in cui non avevo sensibilità alle braccia e alle gambe. In quei cinque minuti ho rivisto il film della mia vita. No, non me la sono presa con Kozak, non penso che l’abbia fatto volontariamente” asserisce il difensore pugliese, che dunque assolve il giovane collega. Ora l’ex juventino è pronto per tornare in pista:

“Ora, però, voglio pensare alle cose positive, perché sono venuto qua per dare una mano al Milan e ricambiare la stima della società nei miei confronti. Al Milan trovo una condizione psicologica diversa da quella di Torino. Qui c’è un ambiente più sereno, alla Juve c’erano maggiori difficoltà per i risultati che faticano ad arrivare…”

Kozak elimina Bonera e Legrottaglie



Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Materazzi al Chiambretti Night: “La Juve? Rivoglio lo scudetto 2002”

Video Gol Serie B: Tutti i gol della 25° Giornata – 5 Febbraio 2011