I maggiori quotidiani spagnoli, As e Marca, sono convinti che l’accordo tra il giocatore brasiliano e il Milan sia praticamente fatto. “As” addirittura si sbilancia svelando le cifre dell’accordo: Dinho firmerà un contratto di cinque anni andando a percepire 12 milioni di euro netti a stagione, 4 in più rispetto agli 8 che guadagna in blaugrana. Per la chiusura della trattativa mancherebbero solo alcuni dettagli relativi allo sfruttamento dell’immagine del fuoriclasse.

Anche “Marca” conferma queste notizie ma va ancora oltre provando ad analizzare quello che potrebbe comportare l’arrivo a Milanello di Ronaldinho. Gli spagnoli provano a gettare un po’ di zizzania facendo notare l’incompatibilità che ci sarebbe tra il giocatore del Barcellona e il suo connazionale Kakà. Troppe le differenze tra i due che potrebbero portare il secondo a cercare una nuova squadra.

Alla tranquillità di Kakà si contrappone l’esuberanza di Ronaldinho e i giornalisti iberici con un po’ di malizia tirano in causa l’ultimo mondiale brasiliano, i verdeoro in Germania non fecero faville e uscirono ai quarti a causa della sconfitta contro la Francia. Il milanista ha provato subito a tranquillizare i propri tifosi spiegando che le cause del fallimento mondiale sono più complesse e non sono da imputare allo scarso feeling con il suo connazionale.

Kakà ha fatto notare di aver giocato in molte altre occasioni al fianco di Ronaldinho e che sarebbe pronto a rifarlo. Secondo la stampa spagnola però Ramon Calderon si sta già sfregando le mani e sarebbe pronto a sferrare un nuovo attacco per provare a portare il Pallone d’Oro al Santiago Bernabeu. I milanisti invece sperano che siano solo chiacchiere, perdere uno come Kakà sarebbe troppo dopo una stagione così tribolata e nemmeno l’arrivo di Ronaldinho potrebbe accontentarli.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Liverpool e West Ham, problemi di soldi: si infiamma il mercato?

Roma-Livorno 1-1. Harakiri giallorosso per la rincorsa scudetto. Totti infortunato, stagione finita