Accolta da una temperatura rigida (tra gli 8 e 10 gradi), la Nazionale Under 21 è arrivata a Reykjavik e ha sostenuto l’ultimo allenamento prima della sfida di questa sera contro l’Islanda: una partita delicata e difficile per entrambe le squadre, ma per la squadra di Casiraghi è già dentro o fuori: un’eventuale sconfitta metterebbe la parola fine all’Europeo degli azzurrini già dopo la prima gara.
Sarebbe un grandissimo errore sottovalutare questi avversari – avverte Casiraghi – molti di questi ragazzi giocano all’estero, in importanti club europei, e hanno maturato una notevole esperienza internazionale”.

Il tecnico italiano sembra intenzionato a rinunciare al 4-4-2 per aggiungere un uomo a centrocampo, in modo da consentire ad Aquilani e Montolivo di andare in appoggio a Pazzini, schierato unica punta. Il prescelto per giocare davanti alla difesa dovrebbe essere il neo-piacentino Nocerino, anche se le alternative non mancano, a cominciare da Cigarini, fino all’ultimo arrivato, il suo compagno nel Parma Dessena. Sulle fasce confermatissimo il veterano Rosina a destra con Lodi probabile esterno sinistro; mentre in difesa Ferronetti sembra avviato verso la panchina con Potenza a destra e il giovanissimo Andreolli centrale a fare coppia con Mantovani, mentre Chiellini si riprende la fascia sinistra.

Inizio in panchina per il neo-magpie Giuseppe Rossi (sostituirà Owen al Newcastle fino a gennaio), pronto a subentrare a girare la partita se necessario, e per Lazzari che potrà essere un valido cambio sia per le ali sia per gli interni. Fischio d’inizio alle ore 21, ora italiana, arbitra il danese Hermansen.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Italia notizie

ultimo aggiornamento: 01-09-2006


Nazionale. Chiamati anche Palombo e Del Vecchio.

Ronaldinho mania