Nei giorni scorsi sono spuntati diversi nomi di portieri che potrebbero prendere il posto di Dida nel Milan dopo il fattaccio di Glasgow: il ritorno di Abbiati, Amelia, addirittura Mark Schwarzer.

In questa lista, che circola fra gli esperti di Calciomercato, spuntava anche il nome di Angelo Peruzzi. Il portiere, fino alla scorsa stagione in forza alla Lazio, si è ritirato a Giugno, risolvendo non senza qualche difficoltà il contratto che lo legava al Presidente Lotito durante l’estate. L’ex di Roma, Juventus e Inter a 37 anni si era detto “stanco della vita da calciatore” e le ultime voci lo davano in procinto di aprire una scuola per giovani portieri insieme a Bruno Conti.

Il fatto che fosse accostato al Milan sembrava una boutade priva di fondamento, ma oggi Cinghialone, intervistato a Radio Deejay, si è fatto scappare una frase che sembra un via libera ai dirigenti rossoneri:

Se il Milan mi ha cercato? Non lo hanno ancora fatto, però mi metterebbero in difficoltà e non gli direi di no.


Evidentemente l’idea di un “clamoroso” ritorno al calcio non dispiacerebbe poi tanto a Peruzzi, anche se visto dall’esterno sembra difficile immaginare che i rossoneri ingaggino un portiere 37enne che non ha fatto la preparazione estiva.

In realtà prendere un giocatore come Peruzzi potrebbe rappresentare l’ideale “soluzione ponte” in attesa di affrontare nel prossimo mercato estivo l’acquisto di un nuovo portiere che possa essere titolare nel Milan per più di qualche anno. Galliani è avvertito.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Platini non si ferma: “Voglio cambiare la Champions”

Fiorentina – Juventus: tutto pronto al Franchi