Si sono disputate questo pomeriggio, alle ore 18, due delle quattro partite che a causa della neve furono rinviate un mese fa; il diciassettesimo turno si completerà a febbraio quando si giocheranno anche Fiorentina-Milan e Udinese-Cagliari. Riflettori accesi al Ferraris di Genova e al Dall’Ara di Bologna, in campo Genoa e Bari in Liguria, Bologna e Atalanta in Emilia: alla fine pari e patta per tutti, 1-1 il risultato finale della prima partita, felsinei ed orobici invece fissano il risultato sul 2-2 dopo che i padroni di casa erano in vantaggio di due reti. Belle partite, forse (a sorpresa) migliore quella di Bologna, ma a discapito dello spettacolo, comunque godibile, a Marassi da segnalare l’ennesimo prato dissestato. Ma vediamo nei dettagli come è andata, partendo da Genoa-Bari 1-1 (I tabellini delle gare).

Subito al via gol di Barreto: punizione calciata da Parisi, la barriera devia, spazza Papastathopoulos ma lo fa sul corpo dell’attaccante barese che quindi, in maniera un po’ fortuita, sigla il gol del vantaggio dei pugliesi. Il Genoa nella prima frazione prova a combinare qualcosa, ma riesce raramente a impensierire Gillet; unico brivido un tiro di Milanetto respinto dal portiere belga. Di contro il Bari fa la sua partita con tranquillità, anche se perde Parisi per un grave infortunio al ginocchio. Nella ripresa è tutt’altra musica: i padroni di casa partono col piede pigiato a manetta sull’acceleratore, mille angoli, schiaccia il Bari in area e trova il pari; punizione dal limite di Milanetto (per fallo di Bonucci su Suazo), ci mette la testa Almiron che spiazza Gillet. Triplo miracolo ancora del numero uno dei galletti (due volte su Mesto e una su Suazo), palo di Juric, nel Bari esordisce Castillo, ma alla fine c’è stanchezza. Pari giusto.

Nell’altra sfida, ritmi alti e un’ottima Atalanta che, dopo il 3-0 alla Lazio, conferma che la cura Mutti inizia fin da subito a fare effetto. Ma all’inizio era solo Bologna: in vantaggio con una punizione magistrale di Di Vaio, il raddoppio ancora col bomber capitolino che insacca un assist delizioso di Zalayeta con un tiro al volo imprendibile. Festeggiano i tifosi bolognesi, ma non hanno fatto i conti con l’orgoglio atalantino che prima della ripresa raddrizza la gara con l’incornata di Manfredini da corner. Nel secondo tempo i bergamaschi giocano benissimo, l’ingresso di Chevanton è determinante: proprio l’uruguaiano, che non sarebbe stato nel tabellino se si fosse giocato a dicembre, sigla il suo primo gol nerazzurro con un preciso tiro nel sette dal limite su assist di Doni. Attaccano ancora gli ospiti che vogliono vincere, ma alla fine il Bologna regge. Altro pari, tutto sommato, giusto.

Tabellini di Genoa-Bari 1-1 e di Bologna-Atalanta 2-2

GENOA-BARI 1-1 (0-1)
MARCATORI: Barreto (B) al 4′ p.t., Milanetto (G) all’8′ s.t.

GENOA (3-4-3): Amelia; Papastathopoulos (dal 47′ p.t. Crespo), Dainelli (dal 17′ s.t. Biava), Bocchetti; Rossi, Milanetto, Juric, Criscito; Mesto, Suazo, Sculli (dal 29′ s.t. Moretti). (Scarpi, Zapater, Ragusa, Tomovic). ALLENATORE Gasperini.
BARI (4-4-2): Gillet; Belmonte, A. Masiello, Bonucci, Parisi (dal 13′ p.t. S. Masiello); Alvarez (dal 16′ s.t. Kamata), Almiron, Gazzi, Koman; Meggiorini (dal 26′ s.t. Castillo), Barreto. (Padelli, Diamoutene, Donati, Allegretti). ALLENATORE: Ventura.

ARBITRO: Saccani di Mantova.
NOTE: Spettatori 25mila. Ammoniti Gazzi (B) per comportamento non regolamentare, Sculli (G) e Belmonte (B) per proteste, Bonucci (B), Dainelli (G), Rossi (G), Barreto (B, Bocchetti (G), S. Masiello (B) per gioco scorretto. Angoli 9-0. Recuperi: p.t. 3′; s.t. 3′.

BOLOGNA-ATALANTA 2-2 (2-1)
MARCATORI: 18′ e 34′ pt Di Vaio, 37′ pt Manfredini; 15′ st Chevanton.

BOLOGNA (4-4-2): Viviano, Raggi, Portanova, Britos, Lanna, Casarini, Guana, Mingazzini (7′ st Bombardini), Valiani (21′ st Moras), Zalayeta (27′ st Gimenez), Di Vaio. A disp. Colombo, Zenoni, Santos, Adailton. All.: Colomba.
ATALANTA (4-4-1-1): Coppola, Garics, Talamonti, Manfredini, Bellini, Ferreira Pinto (12′ st Chevanton), De Ascentis (1′ st Ceravolo), Guarente, Padoin, Doni, Tiribocchi (32′ st Acquafresca). A disp. Consigli, Capelli, Peluso, Caserta. All.Mutti.

Arbitro: De Marco.
AMMONITI: Portanova, Talamonti.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Calciomercato: ufficiale, Antonio Candreva è della Juve, due argentini per il Catania, Modesto al Bologna

Coppa Italia, Fiorentina-Lazio 3-2: ancora super Mutu, viola in semifinale