Libor Kozak, dopo Milan-Lazio, è stato linciato mediaticamente secondo Edy Reja. Nella partita odierna contro il Chievo l’arbitro Baracani, stando alle opinioni del tecnico biancoceleste, non gli ha perdonato nulla. Ma il vero obiettivo dell’invettiva di Reja sono le televisioni, con Sky in primis:

“Complimenti a Caressa e Bergomi per il linciaggio mediatico contro Kozak“, aveva esordito ai microfoni di Sky, subito contraddetto dai conduttori in studio, per poi puntualizzare nello specifico che “io non ce l’ho comunque con qualcuno in particolare. Ma ho sentito troppi commenti ingiusti anche da parte di addetti ai lavori e questo non va bene”. Critiche eccessive che, secondo Reja, hanno influenzato anche l’arbitraggio di oggi. «Gli hanno fischiato tutto contro – ha poi aggiunto in sala stampa – evidentemente in settimana gli arbitri si sono organizzati. Il ragazzo non merita né le critiche né questo trattamento sul campo“.

Reja parla anche delle sostituzioni di Zarate ed Hernanes: “Sono due idoli della tifoseria, ma quando non rendono li devo togliere. Mi sembravano stanchi e infatti chi è entrato (Mauri e Sculli, ndr) ha dato più freschezza. Peccato per il risultato, c’è andata male. Con un po’ più di attenzione nell’occasione del loro pareggio potevamo portare a casa i tre punti. Siamo comunque sempre nelle prime posizioni“.

Poi l’attenzione si sposta su Zarate: “Hernanes è un po’ stanco. Zarate lo sto aspettando, io cerco di dargli sempre fiducia ma lui deve rispondermi. Oggi l’ho fatto giocare da punta, senza chiedergli sacrifici di copertura. La verità è che non salta più l’avversaro e che non è capace di fare i tagli. Viene sempre a prendere la palla“.

E sulla mancanza di incisività dell’attacco: “Purtroppo manchiamo di concretezza. Certo nelle nostre condizioni è una mezza sconfitta – ha ammesso – In fase offensiva non realizziamo e ora aspetto con fiducia i rientri di Floccari e Rocchi. Purtroppo ci manca la forza in avanti: Kozak è un giocatore importante, ma manca d’esperienza. Resiste sempre ai contatti, ogni tanto dovrebbe andare giù e prendere delle punizioni“.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Ecco i convocati di Prandelli: torna Buffon, prima volta azzurra per Matri, Motta e Giovinco

Irregolarità fiscale di 400 mila euro per Totti