L’uomo del momento, il tecnico della Lazio capolista Edy Reja, vola basso per quanto riguarda gli obiettivi della sua squadra. L’allenatore goriziano dichiara infatti:

La Lazio sta facendo bene, ma lo scudetto non è per noi, siamo una squadra da prime sei posizioni. I ragazzi si divertono e senza questa unione, questa compattezza non ottieni risultati. Quest’anno abbiamo trovato un equilibrio perfetto tra le gare in casa e fuori, merito soprattutto dei ragazzi, che hanno piacere di giocare. È una grande conquista. Stiamo crescendo, sta arrivando la giusta maturità, ciò non toglie che nei novanta minuti ci siano momenti di sofferenza, ma tanto cuore e questo fa la differenza.

A proposito dei paragoni tra la sua squadra e il Verona di Bagnoli, vincitore a sorpresa dello scudetto 84/85, Reja dice:

Mi piacerebbe essere come il Verona di Bagnoli. Noi siamo più agili, ci mancano centimetri e chili. Abbiamo un fraseggio diverso rispetto a quel Verona che era una macchina. La nostra dimensione è questa, confrontare il nostro valore con squadre del nostro rango: e poi bisogna guardare la tenuta della squadra almeno fino alla fine del girone d’andata.

Le immagini di Lazio – Cagliari 2-1

Le immagini di Lazio - Cagliari 2-1

Le immagini di Lazio - Cagliari 2-1
Le immagini di Lazio - Cagliari 2-1
Le immagini di Lazio - Cagliari 2-1




Infine una battuta sul prossimo derby della capitale, in programma il prossimo 7 novembre:

Il derby? Io penso al Palermo, che viene prima, e con cui non sono mai riuscito a fare risultato. Spero che stavolta si cambi.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

edy reja Lazio notizie

ultimo aggiornamento: 25-10-2010


Benitez critica l’arbitro: “Il gol nasce da fallo di Cassano”

Capello: “Calcio italiano messo male. Grande Lazio”