Parte per Roma – Inter, la finalissima di Coppa Italia (o Tim Cup, se preferite) in programma domani, l’avventura del calcio italiano nel 3D, la nuova tecnologia che nell’arco dei prossimi anni dovrà andare a soppiantare quella, ancora relativamente giovane, dell’alta definizione.
La gara sarà trasmessa in via sperimentale in 8 cinema: a Milano (all’Odeon, Vimercate, Rozzano, Cerro Maggiore e Montebello della Battaglia) ed a Roma (al Moderno e a Parco de Medici). Un test sarà proiettato anche nel cinema di Parma (il Barilla Center).

Grande la soddisfazione di Maurizio Beretta, presidente della Lega Calcio:

Siamo molto felici che la gara Inter–Roma, finale della TIM Cup 2010, entri nella storia della televisione italiana come il primo evento sportivo prodotto e trasmesso in 3D nel nostro paese. Per questo dobbiamo dire grazie a RAI, senza la cui collaborazione non si sarebbe potuta realizzare questa iniziativa, The Space Cinema, che renderà possibile la visione “dello spettacolo in 3D” in 8 sale del proprio circuito, Infront Italy, che per conto della Lega Calcio effettuerà la produzione dell’evento e Eutelsat, che si occuperà della trasmissione satellitare delle immagini.

Questo mini evento ha una portata storica ed anticipa quanto farà Sony per i Mondiali seguendo a stretto giro la Premier League inglese che ha già avuto la sua prima partita trasmessa live in 3D.

Giuseppe Corrado, Presidente e Amministratore Delegato di The Space Cinema, ha dichiarato:

Vogliamo ringraziare la Lega Calcio per averci offerto l’opportunità di entrare a far parte della storia del calcio. Oggi infatti celebriamo una svolta epocale: l’ingresso ufficiale dello sport più amato dagli italiani dentro una nuova dimensione in cui la passione e il coinvolgimento emotivo troveranno un senso di realismo ed esperienziale mai provato sino ad ora.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG


Le Partite di Oggi – 2 Maggio 2010 – Serie A, Lega Pro, Premier League, Liga Spagnola e Ligue 1

Moggi a Matrix: litigio con Liguori, confusione, ma anche aria nuova