La Roma non brilla, il Lecce mette in campo tutto l’orgoglio di cui dispone, ma Totti (anche grazie ad un errore dell’arbitro) trascina i suoi ad una vittoria fondamentale per tenere accesa la speranza di agganciare il quarto posto in classifica. C’era un derby, vecchio appena 7 giorni, da smaltire. Una sconfitta cocente nella stracittadina che aveva scaraventato lontano dalla zona champions gli uomini di Spalletti. Vincere con il Lecce era fondamentale perchè, intanto, la Lazio di Delio Rossi aveva fermato il Genoa e da Udine arrivavano notizie di una Fiorentina in svantaggio. (Foto)

I primi 30 minuti sono di marca giallorossa, buon gioco, buona corsa e geometrie, il Lecce sembra alle corde. Ne bastano 3, di minuti, per mandare Totti in gol in una maniera piuttosto atipica per lui. Il Capitano non sta ancora bene e cede una punizione dalla distanza a Julio Baptista, il brasiliano batte bene, Benussi si oppone e sulla respinta corta Totti ribadisce in rete in un’azione da pure attaccante d’area.

Passano altri 10 minuti e Brighi raddoppia: cross dalla destra di Motta, Benussi è in ritardo e l’ex centrocampista del Chievo mette in rete. Sembra una partita chiusa, anche perchè la Roma continua ad amministrare il possesso di palla sfruttando la netta superiorità tecnica del centrocampo, ma i salentini trovano la forza per un’inattesa replica.

Polenghi mette al centro, De Rossi devia involontariamente e la palla carambola nella zona di Munari che anticipa l’uscita dell’incolpevole Artur. Tirobocchi al 40esimo potrebbe addirittura pareggiare, ma la palla finisce sul fondo. Il Tir è comunque decisivo nell’azione di inizio ripresa che porta il Lecce sul pari, è suo l’assist per la prima rete italiana di Papadopoulos.

I giallorossi di casa hanno finalmente una reazione, ma non devono nemmeno sforzarsi molto visto che Mazzoleni vede un rigore per fallo di Edinho su Julio Baptista. Totti trasforma con sicurezza per il suo 175esimo gol in Serie A, ad appena tre reti da Boniperti.

Il pareggio del Lecce non era stato casuale, lo dimostra la bella punizione di Zanchetta su cui Artur si avventa in tuffo e il salvataggio decisivo di Motta su Konan che appena entrato in campo stava per spingere in rete in pallone imprendibile per il portiere della Roma.

Ariatti perde la calma, entrata a piedi uniti su Pizarro ed espulsione diretta secondo Mazzoleni che evita di applicare la classica compensazione che avrebbe potuto evitare il rosso al giocatore del Lecce dopo il generoso rigore concesso 15 minuti prima. Il Lecce prova ancora ad impensierire Artur, nonostante l’inferiorità numerica, ma non trova la rete del pari e torna in puglia con 0 punti venendo avvicinato dal fanalino di coda Reggina reduce dall’impresa di Bergamo. La lotta per non retrocedere si fa sempre più difficile.

La galleria fotografica di Roma – Lecce 3-2


La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2

La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2
La galleria fotografica di Roma - Lecce 3-2

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Francesco Totti lecce Matteo Brighi Roma serie-a-20082009

ultimo aggiornamento: 19-04-2009


Serie A, Trentaduesima Giornata: Risultati e Classifica

Cagliari – Napoli 2-0: Jeda e Lazzari affondano Donadoni