Come prevedibile viste le voci che circolavano insistentemente ormai da alcuni giorni, il tecnico giallorosso Luis Enrique lascerà panchina della Roma al termine di questa stagione. La conferma è arrivata nel corso della seduta di allenamento di questo pomeriggio, quando lo spagnolo, visibilmente commosso, ha riunito attorno a sé i propri giocatori per annunciargli il suo addio, che avverrà dopo l’ultimo incontro di campionato in programma domenica sul terreno del fanalino di coda Cesena.

L’allenatore proveniente dal Barcellona, nel quale i capitolini avevano riposto molte speranze la scorsa estate, tanto da dichiarare la propria intenzione di affidargli un progetto di durata pluriennale, lascia a causa dei risultati inferiori alle aspettative, avendo mancato la qualificazione alle coppe europee, considerato il traguardo minimo dalla società, oltre ad aver perso entrambi i derby con la Lazio e ad aver collezionato ben quattordici sconfitte in campionato, tra le quali alcune molto pesanti come quella contro i neo Campioni d’Italia e rivali storici della Juventus.

Luis Enrique si è assunto le proprie responsabilità davanti alla squadra, dichiarando: “Per me andare via è una grande sconfitta, non sono riuscito a trasmettere quello che volevo. Non sono riuscito a dare il 100% e a mettere sul campo le mie idee. Chiedo scusa per non essere riuscito a valorizzare tutti voi”. Per la successione si era parlato nelle scorse settimane dell’ex allenatore di Porto e Chelsea Villas Boas, ma nelle ultime ore sembra prendere sempre più quota il nome di Vincenzo Montella, già sulla panchina dei giallorossi per una breve parentesi lo scorso anno e protagonista di un’ottimo campionato alla guida del Catania.

Foto | © TMNews

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG

notizie Roma

ultimo aggiornamento: 10-05-2012


Da oggi sul blog si commenta su Facebook!

Milan, è tempo di addii: oggi via Van Bommel, poi Gattuso, Inzaghi e Seedorf