L’allenatore della Roma Luciano Spalletti è convinto che la sua squadra sia ancora competitiva in questa stagione, e che lo rimarrà anche se non dovesse arrivare più nessuno dal mercato. Nonostante questo ottimismo ostentato sulla forza di questa Roma, non nasconde l’amarezza per una campagna acquisti che non è decollata come avrebbe dovuto. Secondo l’allenatore giallorosso il direttore sportivo Daniele Pradè ha lavorato con il necessario impegno, ma la Roma è una società che si autofinanzia e quest’anno ha pagato anche la mancata qualificazione alla Champions League.

«Abbiamo ringiovanito la squadra e siamo rimasti competitivi ai massimi livelli. Una Roma, quello che ho a disposizione, che può giocarsela contro di tutti. Così come altre 10 squadre. Sono molto soddisfatto per come sta la squadra. Contro il Kosice e domenica lo dimostreremo.»

Dal marcato potrebbe arrivare dunque qualcosa, ma ormai Spalletti si è abituato a non aspettarsi nulla per non rimanerci deluso: «Non voglio mettere in discussione potenzialità della società, ci autogestiamo e quindi dobbiamo andare indietro a queste potenzialità. Poi se capita possibilità di fare un’uscita importante e poi rimettere a posto la squadra allora va bene. Penso che, ora come ora, sia difficile che possa succedere qualcosa. Sia in uscita che in entrata, perché per quelli che sono i discorsi che sento, anche dagli addetti ai lavori, tutto è difficile in questo momento. Domizzi Mi piace, come altri d’altronde, ma poi il discorso va fatto con i conti della società. Così rimane comunque una Roma forte».

Ad ogni modo Spalletti è dunque positivo nonostante tutto e pensa che la Roma riuscirà a dire la sua anche quest’anno, ma che lo dovrà fare con un profilo basso, “navigando a vista”. Per questo motivo l’allenatore giallorosso vuole voltare subito pagina e pensare all’impegno di domenica sera con la Juventus: «Anche contro la Juventus faremo vedere il nostro valore. Ci giocheremo sereni le nostre carte». Cerca di dare tranquillità al suo gruppo, ma sa già probabilmente che la Roma dovrà fare risultato altrimenti le critiche comunque non lo risparmieranno.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Abete e Maroni replicano a Lippi: “Tessera del tifoso non è una schedatura”

Video: Arsenal – Celtic 3-1 / Apoel Nicosia – FC Copenaghen 3-1 / Olympiakos – Sheriff 1-0