Non c’è pace per Ronaldinho, adesso che sembrava sul punto di ritornare in squadra e di poter dimostrare al mondo intero la sua tremenda voglia di tornare ad essere un grande calciatore, ecco che ci si mette persino il destino a remare contro il brasiliano.

Nell’allenamento di ieri il crack blaugrana ha ricevuto un pestone fortuito da un ragazzo della primavera durante una partitella in famiglia, nulla di grave all’apparenza, ma il brasiliano non la pensava così; sentiva dolore sempre nel solito punto, all’adduttore destro, il famoso adduttore che già gli aveva creato problemi nelle settimane precedenti e che era stato al centro dei dibattiti dei vari giornali sportivi spagnoli.

Oggi la doccia gelata dopo una risonanza magnetica: rottura muscolare. 6 settimane di stop. Campionato finito? Si teme proprio di si, visto che la Liga termina il 18 maggio e l’ipotetica finale di Champion’s sarà il mercoledì 21. Ronaldinho lascia il Camp Nou sconsolato, distrutto. Sapeva benissimo che ora sarebbe venuto il bello, ora la squadra aveva bisogno di lui, delle sue giocate, delle sue invenzioni. Invece non potrà esserci. C’è chi sostiene che l’ultimo atto dell’avventura catalana di Ronie siano stati i 90’ giocati contro il Villareal; altri sostengono che il brasiliano, invece, si dannerà l’anima per tornare in vista della finale di Mosca. Per il momento queste restano solo pensieri o speranze, la realtà adesso è molto più pesante.

Molti, troppi infortuni hanno caratterizzato la stagione blaugrana e si è trattato soprattutto di lesioni muscolari. Sotto accusa tornano gli allenamenti o non allenamenti di Rijkaard, le sedute troppo leggere e poco fisiche. Prima Eto’o, poi Henry, poi Messi, Deco, Marquez, Tourè, Giovani, Pujol ed ora Ronaldinho; in Can Barça non hanno mai potuto contare sull’organico al completo a causa dei numerosi stop di varia natura.

Se Ronaldinho sarà out per 1 mese e mezzo, a Barcellona però può tornare un mezzo sorriso pensando che Leo Messi invece tra circa 2 settimane sarà di nuovo in campo pronto per guidare il Barça nelle partite di Liga e Champion’s che restano. Con Henry non in ottime condizioni e con Giovani dos Santos sempre alle prese con un problema al piede, il ritorno di Messi è estremamente importante per il morale e per l’apporto tecnico che può dare.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

Barcellona Liga Spagnola Ronaldinho

ultimo aggiornamento: 04-04-2008


Inter-Milan, derby per Ronaldinho

Barcellona sotto accusa, Ronaldinho non mentiva