Scambio curioso di estremi difensori sull’asse Genova-Palermo. Marco Amelia, portiere del Palermo fino a ventiquattro ore fa, e Rubinho, numero uno del Genoa nelle scorse 3 stagioni, si danno praticamente il cambio: il romano difenderà i colori rossoblu dei liguri, il brasiliano si trasferirà in Sicilia per piazzarsi tra i pali dei rosanero. Entrambi 27enni, tutti e due inquieti e desiderosi di cambiare, l’affare alla fine ha fatto felici tutti, due contratti quadriennali per la gioia di Amelia (che voleva giocare in Europa League) e Rubinho (il rapporto col Grifone era ormai compromesso).

Scambio alla pari, definito dal blitz della scorsa notte del ds palermitano Walter Sabatini, insistente quanto basta con la famiglia Preziosi che alla fine ha ceduto. “È un affare che oltre a soddisfare sia noi che il Genoa, fa felici anche i due portieri. Amelia voleva andare via, ce lo ha detto e ce lo ha fatto capire. Ha avuto un atteggiamento da bambino viziato e allora abbiamo deciso di cederlo. Rubinho mi è sempre piaciuto, è un ottimo portiere. Con la maglia del Genoa ha fatto davvero bene, ha dimostrato di essere un ottimo giocatore. Spero che possa fare altrettanto con quella del Palermo” le parole del vulcanico presidente del Palermo Maurizio Zamparini in merito all’operazione.

Sei i milioni di euro la valutazione che le due società hanno dato ai propri portieri, oggi alle 18 l’ex Corinthians, Vitoria Setubal e, appunto Genoa, sarà al Barbera per presentazione e primo allenamento sotto i dettami di un suo ex collega di lusso, Walter Zenga (tra l’altro suo vecchio idolo da bambino). Chi ci avrà guadagnato? L’età è la stessa, ma in fin dei conti quale dei due portieri è il più bravo? Il campo dirà, intanto sia il Genoa che il Palermo hanno risolto un piccola grana: cedere un portiere infelice e acquistarne uno entusiasta.

Riproduzione riservata © 2023 - CALCIOBLOG


Salta la cessione all’albanese Taçi, il Bologna resta ai Menarini

Milan: forse rinviato a domani il vertice di mercato con Berlusconi, il punto sui rossoneri