Per descrivere la prima partita da allenatore dell’Argentina di Diego Armando Maradona bisogna partire dalla vigilia. Martedì 18 novembre, Hampden Park di Galsgow: il Pibe de Oro, pensieroso per la figlia Giannina ricoverata a Madrid per alcuni malanni connessi alla gravidanza, conduce il primo allenamento della “sua” Seleccion. E’ un Maradona sorridente, fischietto in bocca, ordini qua e là, un secondo dopo accigliato, col telefonino all’orecchio; e ancora, prende in braccio un giovane raccattapalle, presenzia alla conferenza stampa con un buon piglio: insomma, è un Maradona in forma. E poi l’esordio, ore 12, mercoledì (Fotogallery).

Con gli esordi non è mai stato fortunatissimo: col Napoli perse a Verona, col Barcellona e il Siviglia idem, sconfitta alla prima. Ma col Boca e con la sua Argentina non steccò il debutto: il primo gol con la maglia albiceleste arrivò proprio contro la Scozia, un segno del destino. Lo stadio è gremito, gli occhi sono tutti puntati su di lui; nessuna giacca d’ordinanza, look sportivo con tanto di tuta. Suo genero, Sergio Aguero, è dalla compagna, Giannina Maradona. Così in attacco ecco il duo leggero formato da Lavezzi e Tevez. Il ct dell’Argentina segue la partita da seduto e all’ottavo già può sorridere: scambio stretto tra Gutierrez e Tevez e gol di Maxi Rodriguez.

L’Argentina gioca bene, la Scozia arranca. Poi però prende le contromisure degli avversari, si rende pericolosa con McFadden, il portiere laziale Carrizo effettua le sue buone parate. Lavezzi è ispirato, Mascherano non delude il suo allenatore, la partita è bella, Maradona sta seduto. Il primo cambio della sua gestione arriva al minuto 70: fuori l’esterno del Newcastle Gutierrez, dentro Lucho Gonzalez. Maradona vuola la vittoria, cambia Lavezzi col più robusto Denis per una staffetta tutta napoletana: si alza in piedi, trepida fino alla fine, quindi il triplice fischio. La sua bocca s’allaga in un sorriso disteso, il tempo di appurare che è andata, quindi via verso Madrid. C’è Giannina che non sta bene, con lei c’è Aguero. Vita da ct, vita da padre premuroso.




Le foto da ct di Maradona contro la Scozia




















Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Grecia – Italia 1-1: Toni si sveglia e regala il 31esimo a Lippi

Il Brasile ne fa 6 al Portogallo, l’Inghilterra vince anche in Germania. Bene Spagna e Olanda, delude la Francia