Che giocatore è Andrea Coda? Presumibilmente un ottimo difensore, ma ancora deve dimostrare tutte le sue potenzialità: oggi compie 24 anni e purtroppo per lui li festeggerà da infortunato lungodegente dell’Udinese. In ogni modo è nell’età giusta, messi da parte i problemi agli adduttori, per poter finalmente esplodere e in Friuli (e con Marino come allenatore) si trova anche al posto giusto. Per il momento però la domanda d’apertura appare più che lecita: ma è davvero bravo Coda?

Perché questo ragazzotto di Massa alto quasi un metro e novanta, un lustro fa pareva dovesse essere un crack: cresciuto nella Lucchese, nel 2004 passò all’Empoli, in B, dove giocò a 19 anni la bellezza di 40 partite, tutte da titolare e condite da un gol, aiutando i toscani a salire in A. Nella massima serie l’anno dopo furono ben 36 le gare da lui disputate, con un’opzione a metà anno dell’Udinese che se lo assicurò lasciandolo tranquillo di finire il campionato al Castellani. E in estate ecco il passaggio, in comproprietà, nella città friulana.

Ventidue presenze nella sua prima stagione, ma molti bassi; poi arriva Marino che non lo vede titolare ma che comunque pensa a lui quando mancano i più esperti Felipe e Zapata e l’Udinese lo riscatta per intero alle buste. Quest’anno, complici gli infortuni dei titolari, ben 24 partite, tutte dall’inizio, ma poi l’infortunio ai muscoli adduttori della coscia destra contro lo Zenit in Coppa Uefa, a marzo: da allora non ha più visto il campo e presumibilmente ha finito già questa stagione insieme ai suoi compagni di “sfiga” Ferronetti, Di Natale e Tissone.

Ma vogliamo concludere con la terza domanda: espletata tutta la trafila delle Nazionali azzurre, arriverà mai a quella maggiore?

Auguri anche a Armando Perna del Modena (27) e all’indimenticato Ruben Sosa (43).

Qui la scheda completa di Andrea Coda.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

auguri Empoli lucchese pasquale marino personaggi Udinese

ultimo aggiornamento: 25-04-2009


Lega Calcio: stabilite le partite degli ultimi anticipi e posticipi

Napoli contro il razzismo: consegnata targa a Balotelli