Se Juve e Milan ieri hanno potutofesteggiare” l’approdo al turno successivo, i quarti di finale, della Coppa Italia, in altre lande europee ha fatto notizia l’eliminazione eccellente di due super big del calcio continentale: il Barcellona è stato eliminato agli ottavi di finale dalla Coppa del Re (ne era detentore), il Liverpool fuori dalla FA Cup al terzo turno (come per altro accaduto al Manchester United pochi giorni prima contro il derelitto Leeds). Fatali sconfitte interne nei leggendari Camp Nou e Anfiel Road: per i blaugrana di Guardiola l’1-2 casalingo ad opera del Siviglia s’è rivelato decisivo ai fini dell’eliminazione, stesso risultato, 1-2, ai tempi supplementari del Reading nel Merseyside.

Partiamo dai catalani che ieri sera in terra andalusa dovevano ribaltare la sconfitta patita nel match d’andata: vincere 0-2, questo l’obiettivo minimo per andare avanti nella competizione e non subire così il primo smacco (o eliminazione che dir si voglia) della gestione Guardiola, che di fatto fino ad ora aveva vinto tutti i trofei disputati. Ebbene, non è bastato lo 0-1 finale, frutto di un bel gol nella ripresa di Xavi su assist di Iniesta; i due centrocampisti hanno fatto del loro meglio, Messi e Henry ci hanno provato senza lesinare impegno e Palop, portiere del Siviglia, è stato alla fine migliore in campo. Ma gli errori di Ibrahimovic sotto porta (due, uno dei quali clamoroso) e un po’ di sfortuna hanno fermato la corsa di Puyol e soci (anche se il Siviglia ha recriminato per due gol annullati a Jesus Navas, entrambi forse buoni).

E’ andata pure peggio al Liverpool, per tre motivi: la sconfitta è arrivata in una gara secca, e quindi non preventivata (l’eliminazione), per di più contro un Reading che naviga nei bassifondi della Championship (la Serie B d’Oltremanica) e con la beffa di esser stati agguanti al 90′ per capitolare poi nei tempi supplementari (e con l’ennesimo preoccupante infortunio di Torres, uscito anzitempo). Con Aquilani in campo per tutti e 120 i minuti, i Reds erano andati in vantaggio con un autorete di Bertrand, sfortunato a deviare nella propria porta un cross di Gerrard. Ma quasi alla fine uno sciagurato intervento di Benayoun in area di rigore ha permesso agli ospiti di pareggiare dal dischetto con Sigurdsson; e di testa Long al 100° ha regalato al Reading l’insperato passaggio del turno.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Clamoroso da Londra: Massimo Cellino vicino a rilevare il West Ham

De la Red pronto a denunciare il Real Madrid