Di errori ne sono stati fatti, ma anche la cabala ci si è messa, così non ci è stato davvero nulla da fare: la Sampdoria è retrocessa in Serie B per la quarta volta nella sua storia e nella Genova di fede blucerchiata ancora ci si chiede come sia potuto accadere. Il becco di 10 punti in 18 partite nel girone di ritorno, una discesa verticale che pochi ricordavano, almeno nella storia recente del calcio; eppure c’è chi non si è disperato più di tanto, si fa per dire, perché oltre alle scelte della dirigenza e la poca lucidità del calciatori, oltre alla sfilza di numeri negativi per gli amanti delle statistiche, oltre a tutto a questo c’era un disegno. Implacabile.

La storia del 22 maggio è ormai nota: la Samp è scesa in B nel 1966 e nel 1977, in entrambe le occasioni l’ultima gara fu giocata contro la Juve e in entrambi i casi arrivò terz’ultima (ne scendevano proprio tre), entrambe le volte fu un 22 maggio. Nel ’99 invece era il 23 di maggio la domenica dell’ultima giornata, quest’anno sarà di nuovo il 22 maggio, data da cerchiare in nero ormai per gli amanti della Sampdoria. Ma è curiosa anche la storia degli anni gemelli: ’66, ’77, ’99 e ora ’11, solo l’88 i liguri se la cavarono, ma il campionato finiva il 15 maggio e addirittura la squadra si aggiudicò oltre a un brillante 4° posto, anche la Coppa Italia.

Chissà cosa accadrà nel 2022, in ogni modo da oggi la famiglia Garrone e chi verrà in futuro dovrà stare molto molto attento a scegliere gli allenatori. O meglio, lo stato tricologico degli stessi. Ebbene sì, in ognuna delle quattro retrocessioni alla guida della squadra c’era un “pelato“: Fulvio Bernardini e Eugenio Bersellini, rispettivamente allenatori nel ’66 e nel ’77, erano scarsocriniti, e che dire di Luciano Spalletti e il suo sostituto Giampiero Ventura a fine millennio? Velo pietroso sulle scelte di quest’anno: Mimmo Di Carlo e Alberto Cavasin. Infine il colletto: quest’anno la Kappa aveva proposto un collo a V, bianco; non ne veniva usato uno così da 11 anni. Correva la stagione 1998/99: terz’ultima allora, terz’ultima oggi.

Foto – Le lacrime di Palombo sotto la curva sampdoriana



Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG


Video Boca-River 2-0 | Derby infuocato, Almeyda scatenato

Valzer delle panchine, si comincia dal rossoblu: Bisoli e Malesani per Bologna e Genoa