Dopo le polemiche dei giorni scorsi, relative ai rincari di Sky e Mediaset Premium sui listini del calcio in tv, il direttore del marketing della società di Rupert Murdoch, Andrea Zappia, intervistato dal quotidiano Il Romanista, ha giustificato la scelta della propria azienda, sostenendo che:

Ci siamo limitati a rivedere i pacchetti Sky: il prezzo del calcio è rimasto invariato, ritoccando altre opzioni. Contemporaneamente, però, è stato eliminato il canone mensile per HD e per i decoder digitali

e aggiungendo:

I costi per un’azienda aumentano di anno in anno. Capita a Sky, capita a qualsiasi altra azienda in ascesa. Noi l’abbiamo fatto con la massima trasparenza, comunicandolo al mercato e agli abbonati con una nota diffusa nei giorni scorsi. C’è da dire che noi, col passare del tempo, offriamo un prodotto sempre migliore. Prima aggiungiamo i contenuti, poi pensiamo al resto, cioè ritoccare eventualmente il costo di un pacchetto


smentendo poi anche le voci che parlerebbero di un calo degli abbonati, a causa delle numerose disdette seguite a questa decisione:

No, non mi risulta proprio. Sicuramente delle telefonate le abbiamo ricevute, ma chi ha chiamato lo ha fatto solo per avere qualche informazione in più, non per protestare.

Potete continuare a dire la vostra, sull’argomento, votando il nostro sondaggio.

Riproduzione riservata © 2022 - CALCIOBLOG

calcio diretta sky il calcio in tv notizie

ultimo aggiornamento: 17-07-2008


Bruno Conti: “Questa Roma è fortissima”

I tifosi del Toro stanno con Rosinaldo