Crisi Roma: faccia a faccia a Trigoria, preparatore sotto accusa

Musi lunghi a Trigoria all’indomani dell’ennesimo pareggio della Roma, rimediato in casa contro l’Empoli. I giallorossi non sanno più vincere e devono pure fare i conti con la risalita del Napoli, che con la terza vittoria consecutiva, si sono portati a quattro lunghezze dal secondo posto. Rudi Garcia cerca di tenere alto il morale della truppa, confermando che lo scudetto, lontano attualmente sette punti, sia ancora possibile. Certo che dalla sesta giornata, quando il tecnico francese si disse sicuro di vincere il tricolore ai danni della Juventus, di acqua sotto i ponti ne è passata e quella che ad inizio campionato sembrava un’armata inarrestabile, nelle ultime settimane è apparsa una squadra con pochissime idee e fisicamente nemmeno al top.

L’assenza di Gervinho pesa tantissimo, ma chi vuole vincere lo scudetto non può e non deve dipendere da un solo calciatore. Ecco perché il tecnico Rudi Garcia ha chiamato la squadra a rapporto per trovare il bandolo della matassa. I giocatori, come scrive ‘Repubblica’, arrivano al quartier generale giallorosso a testa bassa e a chi chiede a Florenzi cosa stia accadendo, replica: “Non lo so, chiedilo al mister…”. Secondo alcune voci provenienti dalla capitale, tra il tecnico e lo spogliatoio sarebbe spuntata qualche crepa, che potrebbe tramutarsi ben presto in una vera e propria spaccatura. È ovvio che la mancanza di risultati tolgono certezze e Garcia non sembra non essere più ben saldo in panchina come un tempo agli occhi dei calciatori, ma anche della dirigenza.

centro-sportivo-fulvio-bernardini-trigoria

A finire sul banco degli imputati, anche il preparatore atletico Paolo Rongoni, lo scorso anno alla Lazio. Lo scorso anno, i biancocelesti sperimentarono negativamente i metodi del collaboratore allora di Petkovic, che punta molto sul potenziamento dei muscoli: nella prima parte della stagione il club di Lotito segnò il record di infortuni muscolari e, a quanto pare, il trend di Rongoni si è confermato anche alla Roma. Chiaramente, nulla ha a che vedere il preparatore con gli infortuni “traumatici” di Iturbe e Strootman, ma per il resto non sembra esserci più la fiducia di inizio stagione nei confronti del mago dei muscoli, riferisce ‘La Repubblica’.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail