Inter, replica alla Fiorentina: "Parole a sproposito"

Guerra fredda tra Inter e Fiorentina: a scatenare tutto l’intromissione dei nerazzurri nell’affare Mohamed Salah, che i viola ritengono sotto contratto per un altro anno con il loro club. Ieri la società dei Della Valle aveva diffidato il club presieduto da Erick Thohir, affermando di aver violato la normativa che vieta di trattare con giocatori sotto contratto. Oggi, se possibile, aveva rincarato la dose il vicepresidente della Fiorentina, Paolo Panerai, che ha sollevato dubbi sulle spese effettuate fin qui dalla società milanese sul mercato e chiedendo addirittura la retrocessione in Serie B.

Ai tweet del dirigente viola, l’Inter replica con un comunicato durissimo, che lascia tra l’altro presagire eventuali azioni legali per tutelare l’immagine del club. Secondo Panerai, non sarebbe chiaro dove abbia preso improvvisamente i soldi il club nerazzurro, viste le difficoltà dello scorso anno ad acquistare anche calciatori non propriamente “top”. In questa finestra di mercato, invece, Thohir e il suo staff si sono letteralmente scatenati, spendendo solo 40 milioni circa per Geoffrey Kondogbia. Inoltre, sono arrivati, Murillo, Miranda e Montoya.

Thohir, presidente Inter

Accuse gratuite, replica sostanzialmente l’Inter, che con un comunicato commenta così le parole del vice-presidente della Fiorentina:

“F.C. Internazionale - si legge nella nota ufficiale - comunica di aver letto esterrefatta le dichiarazioni del vice presidente della Fiorentina riportate sul proprio profilo Twitter personale. Nessuno si deve permettere di parlare a sproposito della nostra società mettendone in discussione solidità e trasparenza. Nessuno si deve permettere di offendere il club, e di conseguenza i propri tifosi, con dichiarazioni che sono totalmente prive di ogni fondamento. F.C. Internazionale è allibita dalla richiesta di un'iniziativa esemplare di carattere sportivo proprio nei confronti del club, che ha appena sottoscritto in pieno accordo con l'Uefa, insieme a molte altre società, un accordo di pubblico dominio legato al rispetto delle regole del Financial Fair Play. Poiché la Fiorentina sta chiaramente cercando di coinvolgere l'Inter in una vicenda che non la riguarda, per coprire un problema fra lei e il giocatore Salah, F.C. Internazionale agirà in ogni sede a tutela della propria immagine e onorabilità”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail