Mediaset fa chiudere i siti di streaming: addio Champions sul Pc?

Mediaset dichiara guerra ai “concorrenti” illegali e ottiene dall’AgCom, l’Autorità garante nelle comunicazioni, l’inibizione all’accesso di ben sei siti tramite i quali si potevano vedere gratis in streaming le partite del campionato di calcio di Serie A e non solo. In seguito alla segnalazione da parte di Mediaset, l’AgCom ha disposto il blocco dei Dns ai seguenti siti: Calcion.in, Freecalcio.eu, Liveflash.tv, Liveflashplayer.net, Miplayer.net, Webtivi.info e Supermariohdsports.wix.

Il provvedimento giunge a pochi giorni da un’altra importante vittoria per la TV del ‘biscione’ che ha chiesto e ottenuto l’oscuramento di ZDF, canale di Stato tedesco che trasmetteva in chiaro anche in Italia, via satellite, le partite della Champions League, oltre alla chiusura del canale YouTube ufficiale dell’Uefa tramite il quale venivano mostrate le partite della Youth League, altra competizione di cui Mediaset ha l’esclusiva.

In merito ai siti che trasmettono in streaming eventi sportivi, come le partite di calcio della Serie A, dei campionati stranieri, oltre che di Champions ed Europa League, Mediaset era riuscita ad ottenere la chiusura di altri portali già nel 2014. Così come avvenne allora, i legali del gruppo di Silvio Berlusconi si riservano la possibilità di portare in tribunale i soggetti che hanno promosso le violazioni dei diritti televisivi.

Mediaset Champions

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail