Napoli-City, Guardiola: "Giocheremo per i 3 punti, non per pareggiare"

Siamo alla vigilia di Napoli-Manchester City, quarta gara dei gironi di Champions League. La squadra di Pep Guardiola scenderà in campo per arrivare a quota 12 punti ed ipotecare così la qualificazione, ma si troverà di fronte un Napoli molto agguerrito che vorrà riscattare la sconfitta subita in Inghilterra. Al City potrebbe andare bene anche un pareggio, ma Guardiola ha garantito che la sua squadra non farà calcoli: "Perché dovremmo giocare per un pareggio quando possiamo giocare per vincere? Scenderemo in campo per i tre punti e vedremo cosa accadrà durante la partita. Manchester City, Napoli e Shakthar sono squadre molto simili e molto forti. Non voglio mancare di rispetto al Feyenoord, perché il calcio olandese ci ha dato molto, ma queste tre squadre sono più o meno tutte allo stesso livello. Ripeto che mi piace vedere giocare il Napoli".

Per Guardiola sarà la prima volta al San Paolo, dove non è mai stato neanche da calciatore: "È un grande onore per me essere qui a Napoli, è la prima volta sia da allenatore che giocatore. Abbiamo grande rispetto per i nostri avversari e per il modo in cui gioca, ma questa è una partita di calcio; il calcio è un gioco e la paura non può esistere. Cercheremo solo di fare una buona gara. Siamo un club giovane in Europa quindi è un bel test per noi. Cercheremo di continuare il nostro processo di crescita".

Insieme al tecnico in conferenza stampa c'era David Silva, che invece al San Paolo ha già giocato e perso nel 2011, quando il City venne eliminato nella fase a gironi: "Penso che stiamo giocando un bel calcio, creando tante occasioni e segnando parecchi gol. Sì, credo che questo sia il miglior City in cui abbia giocato. Giochiamo in modo simile al Napoli. Entrambe proviamo a tenere palle e creare tante chance in attacco. Il mio nuovo ruolo? Mi piace giocare al centro perché ho spesso palla e sono sempre nel vivo dell'azione. Non ho un bel ricordo di questo stadio perché abbiamo perso qui nel 2011. Spero che domani le cose vadano diversamente. Siamo fiduciosi perché tutti sanno cosa fare in campo ma dovremo prestare attenzione al Napoli che è un'ottima squadra. E' difficile tenere alta l'intensità per tutta la gara , cercheremo di fare del nostro meglio in questo senso per vincere".

  • shares
  • +1
  • Mail