Napoli, Bigon avvicina Montella, ma per ora è un "no"

Saranno le vere speculazioni a cui dar credito quelle che nei prossimi due mesi riguarderanno principalmente gli allenatori, sia a livello nazionale che internazionale. Si tratta infatti di rumors accreditati, perché in genere non coinvolgono l'interesse di marpioni del mestiere quali i procuratori, ormai divenuti ottimi manipolatori ad personam della stampa e dei media più in generale.

Per questo vale la pena sondare in questa direzione, e con qualche cosa si torna sempre a casa. Ultima in ordine di tempo (ma ne seguiranno presto altre ed eventuali aggiornamenti) la notizia del no preventivo rifilato da Vincenzo Montella al Napoli di De Laurentiis per mezzo del fido presidenziale Riccardo Bigon.

In realtà, il sondaggio partenopeo per l'attuale tecnico della Fiorentina è stato del tutto sottotraccia e ipotetico, perché a Napoli cresce comunque l'ottimismo per ancora un anno (il 2013/14) insieme a Walter Mazzarri: l'allenatore toscano ha difatti riaperto le porte alla dirigenza, allarmate dal silenzio e dai turbamenti dell'uomo che ha a tutti gli effetti rilanciato il Napoli fino al target europeo. Ma il no di Montella comunque rimbomba nelle stanze dei bottoni.

Evidentemente il tecnico di origini campane ritiene Napoli alla stregua della Fiorentina nell'economia di una carriera che avrebbe una vera svolta solo in caso di chiamata di una big: le parole di zucchero nei confronti della Juventus e del Milan sono la cartina tornasole della lungimiranza e dell'arrivismo di uno dei tecnici più in vista della Serie A nelle ultime due stagioni.

Esiste oltretutto un retroscena, al quale forse è giusto dare una chiave di lettura postuma: Montella fu contattato dal Napoli nell'aprile scorso, con tanto di promessa siccome a Napoli in pochi avrebbero scommesso un euro sulla permanenza di Mazzarri dopo quella seconda parte di stagione in altalena e con il club restio in quel momento a seguire le richieste del proprio tecnico. Poi, in realtà, De Laurentiis è andato dietro all'ex allenatore di Sampdoria e Reggina (a partire dal costoso rinnovo contrattuale di Cavani) e il flirt con Montella è finito tutto d'un colpo. Magari, questa volta, Montella non ha fatto altro che restituire la cortesia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail