Rudi Garcia è già concentrato su Juve-Roma

La pausa per le feste natalizie sta alimentando l'attesa per lo scontro diretto tra Juventus e Roma del prossimo 5 gennaio. E' grande la curiosità di vedere le due migliori squadre di questo inizio di stagione l'una contro l'altra. A separarle in classifica ci sono 5 punti, un margine che i bianconeri hanno costruito vincendo le ultime 9 partite consecutive, approfittando anche di un piccolo calo di tensione della Roma che aveva iniziato splendidamente il campionato prima di qualche pareggio di troppo.

Per la squadra di Rudi Garcia sarà la prova della maturità, oltreché la grande occasione per ricucire un po' di distacco in classifica. Questa Roma del tecnico francese assomiglia molto alla Juventus di Antonio Conte che vinse il titolo tre stagioni fa rimontando sul Milan senza mai perdere neanche una partita. La Roma a questo punto della stagione ha 4 punti in più rispetto a quella Juve, all'epoca prima in classifica insieme al Milan di Allegri. Quindi, numeri alla mano, ha ragione l'ex tecnico del Lille quando dice che la sua Roma meriterebbe di essere al primo posto:

"I bianconeri stanno facendo una stagione da record, la Roma sta facendo una stagione incredibile, abbiamo 41 punti senza aver mai perso. Con questi punti negli anni passati saremmo stati primi, ma la Juve mostra ancora di avere molta esperienza ed una rosa con due squadre dello stesso livello. Quando inizio una competizione lo faccio per vincerla, spero di vincere sempre. Ma lo scudetto è un sogno. C'è la passione e poi c'è la ragione, che dice che non dovrebbe essere questo il nostro anno. Se i favoriti non fanno il loro lavoro noi dobbiamo essere pronti, ma per il momento davanti la Juve non molla".

Anche il fatto che questa partita si giocherà dopo un periodo di pausa non è un fattore da sottovalutare. Nella passata stagione la Juventus perse alla ripresa contro la Sampdoria e poi pareggiò anche a Parma, rimettendo in discussione la solidità della squadra. La Roma spera di innescare lo stesso meccanismo ma, qualora dovesse essere la Juve ad imporsi, potrebbero incrinarsi proprio le certezze dei giallorossi, ai quali "sognare l'impresa" ha fatto molto bene fino ad ora.

  • shares
  • Mail