Ciro Ferrara torna ad allenare: lo corteggia il Palermo

"Iachini non rischia, può perderne anche cinque di fila". Il commento di Maurizio Zamparini all’indomani dell’ennesima sconfitta del Palermo, rimediata sul terreno di gioco di Empoli, non ha del tutto tranquillizzato il tecnico Giuseppe Iachini. Fin qui il bilancio dei neopromossi rosanero è molto deficitario: ultimi in classifica assieme a Parma e Sassuolo con tre pareggi, altrettante sconfitte e la casella delle vittorie ancora vuota. Secondo quanto scrive oggi la ‘Gazzetta dello Sport’, le dichiarazioni di Zamparini sarebbero solo frasi di circostanza: il piano B è pronto ed il successore di Iachini sarebbe già stato allertato.

In pole position c’è Ciro Ferrara, ex calciatore di Napoli e Juventus, che è fermo dal 17 dicembre 2012, quando fu esonerato dalla Sampdoria dopo la settima sconfitta consecutiva. Ferrara fin qui non ha avuto molta fortuna come allenatore: dopo essere subentrato a Claudio Ranieri alla Juventus nel 2009, fu confermato sulla panchina dei bianconeri, ma in seguito ad una serie interminabile di insuccessi, fu allontanato a metà campionato. A novembre del 2010 sostituisce Casiraghi sulla panchina dell’Under 21 italiana, con cui conquisterà 12 vittorie, 6 pareggi e solo una sconfitta, dimostrando di saperci fare con i giovani. Poi la parentesi con la Samp.

Sevilla FC v SL Benfica - UEFA Europa League Final

Proprio la sua propensione al lavoro con i giovani talenti sarebbe la qualità che più attira il Palermo, dove Ferrara ritroverebbe anche il direttore sportivo Franco Ceravolo, che conosce bene dai tempi della Juventus. Il primo contatto tra il club siciliano e l’allenatore campano sarebbe avvenuto domenica ad Empoli, ma Zamparini prende tempo. Fondamentale sarà la prossima gara casalinga, in programma il 19 ottobre contro il Cesena: in caso di nuova sconfitta, per Iachini non ci sarà più nulla da fare. Oltre a Ferrara, sarebbero in lizza per la panchina dei rosanero anche Mimmo Di Carlo e Gianluca Atzori.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail