Raiola: "Pogba non va al Barcellona"

Paul Pogba ormai da settimane al centro di critiche, ma il suo agente, l’italo-olandese Mino Raiola, cerca di allentare la tensione dal centrocampista francese. Le dichiarazioni di Raiola sono sostanzialmente in linea con il parere già espresso nei giorni scorsi sia dal dg Beppe Marotta, sia dall’allenatore Massimiliano Allegri: Pogba rimane comunque un calciatore ancora molto giovane, con il quale bisogna avere pazienza e non caricare di troppe responsabilità Anche se in effetti un po’ di responsabilità se l’è andate a cercare chiedendo con insistenza quel numero 10 che hanno indossato alcuni tra i più grandi della storia del calcio.

Quanto alle voci di mercato, Raiola conferma che Pogba ha deciso di rimanere alla Juventus nonostante ci fossero delle offerte importanti e che in vista della prossima stagione non c’è ancora alcun accordo con il Barcellona:

“Lui è rimasto alla Juve per una scelta di cuore - dice Raiola a ‘Radio Deejay’ - nonostante avesse tante offerte importanti e ora i tifosi lo dimenticano. Ha avuto un inizio difficile per tante ragioni, ma come ha detto Nedved va lasciato tranquillo, è un grande campione che vive un momento comune a tutta la squadra. Nell'ultima partita ho rivisto il vecchio Pogba”.

Nei giorni scorsi sono circolati nuovi rumors sul futuro di Pogba: lo cercherebbero ancora in tanti, dal Barcellona al Chelsea, passando per il Paris Saint Germain e il Manchester City:

“Se abbiamo un accordo col Barcellona? Assolutamente no, chi lo vuole prendere si deve sedere con la Juve e poi si vede. In estate c'erano 3-4 squadre interessate ma lui ha scelto di restare alla Juve e ne è ancora convinto. Il 10? E' solo un numero...”

Mino Raiola

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail