Milan, Raiola: "Donnarumma vale 170 milioni". Ibrahimovic e Pogba...

Mino Raiola ha l'occhio lungo. Non a caso il giovanissimo Gianluigi Donnarumma fa già parte della sua 'scuderia'. Dopo 5 partite da titolare con i rossoneri il 16enne di Castellammare di Stabia ha incassato appena 3 gol, giocando un ruolo decisivo in diverse circostanze. Per Raiola il suo valore di mercato è già diventato astronomico: “Lo paragono a un Modigliani. Vale 170 milioni. Ha un grande avvenire, è un ragazzo straordinario e si fa ben volere da tutti. E' già un piccolo campione, ma potrà diventare un grande campione”.

Nell'intervista in esclusiva rilasciata a Sportmediaset, Raiola ha parlato anche dello svedese Zlatan Ibrahimovic, facendo capire chiaramente che lui gli ha già sconsigliato un ritorno in Italia dove non riceverebbe un trattamento economico adeguato al suo valore: “L’estate scorsa un suo ritorno al Milan era molto difficile, per prima cosa perché c’era un accordo col Psg e Zlatan voleva rispettarlo. Adesso va in scadenza, vediamo cosa succederà. Un ritorno in Italia è difficile per il momento che sta passando il calcio italiano: siamo realisti, ci sono poche squadre che possono permettersi un top player come lui. Volendo l’affetto basta, ma quelle sono decisioni che prende il giocatore: se un giorno vorrà giocare gratis lo deciderà lui. Non c’è solo l’America, è ancora troppo presto per capire, ma è ovvio che un giocatore del suo spessore è padrone del suo destino. Se autorizzo i tifosi del Milan a sperare? La speranza è l’ultima a morire”.

Un commento infine anche su Paul Pogba, un altro dei suoi cavalli di razza, che per il momento è ancora concentrato sulla sua avventura juventina: “L'anno scorso ha deciso di rimanere ancora un anno e ha mantenuto la parola. Non ci preoccupiamo del futuro, viviamo del presente. Paul pensa solo alla Juve, poi vedremo cosa porterà il mercato estivo. Vi garantisco che a gennaio non si muove. Lui ha sempre deciso col cuore Pogba non è più una sorpresa: ormai c’è un'affermazione del suo talento, della qualità del suo gioco”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail