Napoli, Callejon: "Io centravanti? Per Sarri farei persino il terzino"

José Maria Callejon sta vivendo un momento d'oro. Questo esaltante inizio di stagione gli è valso anche la convocazione in nazionale spagnola, con la quale ha collezionato solo 3 presenze dal 2014 al 2016. La convocazione è un riconoscimento importante per il suo lavoro, ma il giocatore si è limitato ad un commento telegrafico sul tema ai microfoni di Radio Kiss Kiss: "Bellissima notizia per me e la mia famiglia".

In casa Napoli c'è tanta voglia di chiudere bene prima della pausa per le nazionali. L'obiettivo è quello di restare a punteggio pieno anche dopo la sfida al Cagliari: "Una gara difficile, dopo la Champions e prima della sosta. Sarà importante portare a casa i tre punti anche se giocare alle 12,30 è dura. E' un orario insolito: bisogna svegliarsi prima, qualcuno fa anche colazione con la pasta, quindi dobbiamo stare molto attenti ai nostri avversari".

Lo spagnolo ha poi dedicato un pensiero al suo compagno Milik, ribadendo la sua disponibilità a ricoprire qualsiasi ruolo per il bene della squadra: "Ovviamente dispiace il suo infortunio. Lo aspettiamo presto in campo. Nel frattempo sono pronto a giocare in quel ruolo, sono sempre a disposizione della squadra. Se Sarri vuole faccio pure il terzino, non ci sono problemi. Voglio dare sempre il massimo. Lo faccio anche in allenamento: la carriera di alto livello è corta e quindi io devo prepararmi al 100% per essere protagonista".

E sul tema Scudetto? Da buon napoletano d'adozione Callejon ha messo in mostra una certa scaramanzia dribblando la domanda con una risposta di circostanza: "Manca ancora tanto e il campionato è appena iniziato. Dobbiamo restare in alto lavorando tutti al 100%".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail