Cristiano Ronaldo alla Juve: è un sogno possibile?

Ne hanno parlato "A Bola" in Portogallo e "Marca" in Spagna

Ci rispondiamo subito da soli: no, apparentemente non è per nulla un sogno possibile. La Juventus al momento non avrebbe la forza economica per riuscire a perfezionare un'operazione del genere, anche considerando il ritorno economico che porterebbe il portoghese grazie al merchandising e a possibili nuovi sponsor. Rappresenterebbe sicuramente un grosso azzardo, difficilmente attuabile senza rivoluzionare la rosa vendendo qualche pezzo grosso (o presunto tale) e quindi anche il monte ingaggi.

Stando a quanto riportato dalla stampa spagnola e portoghese, Cristiano Ronaldo alla Juventus andrebbe a guadagnare una cifra folle: 30 milioni di euro netti a stagione per i prossimi 4 anni. Il che vorrebbe dire un costo di circa 240 milioni di euro per le casse bianconere, senza considerare i 100 milioni da versare al Real Madrid per il cartellino. Una cifra enorme, forse meno alta del previsto - sempre ammesso che Florentino Perez voglia accettarla - ma comunque molto consistente per un giocatore che quest'anno ha compiuto 33 anni di età.

Vedendolo giocare Cristiano Ronaldo potrebbe avere ancora tanti anni ad altissimo livello nelle gambe, specialmente cambiando ambiente e rigenerando così le proprie ambizioni. In casa bianconera l'ossessione è sempre la stessa: vincere la Champions League. Ronaldo è indiscutibilmente l'uomo della Champions: è il secondo per presenze dietro a Casillas (153 vs 167); è il primo per gol segnati (120); è il giocatore ad aver segnato più gol in una singola edizione (17 nel 2013/2014); da sei anni consecutivi è il capocannoniere della competizione; ha vinto 5 volte il trofeo (4 con il Real e 1 con lo United). Solo Francisco Gento ha vinto più Champions di lui (6) e solo Clarence Seedorf è riuscito ad alzare il trofeo con 3 diversi club in carriera (Ajax, Real Madrid e Milan).

Trasferirsi nel club bianconero potrebbe rappresentare una vera sfida per lui, quasi costretto a ricercare nuove motivazioni per collezionare altri record. Si potrebbe paragonare al trasferimento di Valentino Rossi dalla Honda alla Yamaha.

In qualche modo si spiegherebbero i 40 milioni sborsati senza troppo traccheggiare per aggiudicarsi Cancelo, reduce da una stagione tutt'altro che esaltante all'Inter, che avrebbe potuto riscattarlo per 30 milioni. Per carità: si tratta di un discreto talento. Al tempo stesso, però, i bianconeri hanno così fatto un bel favore a Jorge Mendes, procuratore di entrambi i portoghesi e Re Mida del calcio mondiale al pari di Mino Raiola. Forse con l'operazione Cancelo i bianconeri hanno gettato le basi, in accordo con Mendes, per portare Cristiano Ronaldo alla Juve. Forse, ma oggettivamente siamo ancora nel campo della fantascienza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail