Niente Juventus - Milan per Mario Balotelli, i rossoneri non presenteranno ricorso

Il club rossonero ha annunciato il ricorso contro la chiusura della curva ma non contro la squalifica di tre giornate a Balotelli.

Adesso è ufficiale: Mario Balotelli non scenderà in campo nel big match di Torino tra Juventus e Milan e sconterà per intero la squalifica di tre giornate. Il club rossonero ha annunciato con un comunicato stampa pubblicato sul sito ufficiale che non presenterà ricorso contro la squalifica inflitta al suo attaccante, limitandosi a contestare soltanto la sanzione della chiusura della curva. Questo significa che il giocatore dovrà assistere dalla tribuna alla sfida di domani sera contro il Bologna, a quella di sabato prossimo contro la Sampdoria, ma soprattutto al posticipo di domenica 6 ottobre contro i bianconeri. Una notizia che non farà fare i salti di gioia a Massimiliano Allegri che di questi tempi ha un disperato bisogno del bresciano.

La decisione del Milan viene dopo aver analizzato le carte. In genere quando una società annuncia un ricorso la Procura Federale invia tutta la documentazione necessaria in modo da poter valutare le azioni legali da intraprendere. Evidentemente in Via Turati, memori di quanto successo lo scorso anno, e soprattutto dopo aver constatato l'entità della bravata di Super Mario, hanno capito che un ricorso sarebbe stato inutile, se non addirittura controproducente. Il giocatore tornerà a disposizione del tecnico livornese soltanto il prossimo 19 ottobre in occasione dell'anticipo contro l'Udinese, in mezzo c'è la sosta per le nazionali.

Gli Azzurri di Prandelli saranno impegnati nel ultime due gare del girone contro Danimarca e Armenia e c'è grande attesa nei confronti della decisione che prenderà il ct in merito alla convocazione del milanista. Se da una parte è vero che la sua squalifica termina il prossimo 6 ottobre, il giorno di Juventus - Milan che è poi lo stesso giorno in cui verrà reso noto l'elenco dei giocatori chiamati per le due partite, è anche vero che il comportamento di Balotelli va decisamente contro il famoso codice etico varato dal selezionatore. Le due sfide valgono poco più di un'amichevole, Prandelli le userà per sperimentare in vista dei Mondiali, chissà se rinuncerà al milanista o lo "salverà" in virtù della fine della squalifica. Qualunque sarà la sua decisione c'è da scommetterci, ci saranno polemiche.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail