Napoli, Rafa Benitez: "Fischi o applausi per Mazzarri? La cosa non mi riguarda. All'Inter, ho vinto due trofei"

La conferenza stampa dell'allenatore spagnolo, alla vigilia di Napoli - Inter.

Domenica sera, il Napoli di Rafa Benitez, reduce da un'eliminazione dalla Champions League difficile da digerire, con dodici punti conquistati in un girone di ferro con Arsenal e Borussia Dortmund, si ributterà a capofitto nel campionato con il big match allo Stadio San Paolo contro l'Inter.

L'attenzione generale sarà inevitabilmente rivolta nei confronti di Walter Mazzarri che affronterà il Napoli per la prima volta da avversario, dopo quattro anni trascorsi sulla panchina partenopea, ma anche l'allenatore spagnolo è un ex, considerando che la prima avventura italiana di Benitez risale al 2010: al tecnico iberico fu affidato l'onere di guidare l'Inter post-Triplete ma, dopo pochi mesi e due trofei vinti, la Supercoppa Italiana e il Mondiale per Club, il rapporto lavorativo si interruppe anzitempo a causa soprattutto di un feeling mai decollato con il presidente Massimo Moratti.

Benitez, nella conferenza stampa alla vigilia del match, ha dichiarato di non nutrire particolari rimpianti nei confronti di quell'esperienza e, per quanto riguarda l'accoglienza del San Paolo a Mazzarri, l'allenatore del Napoli ammette sinceramente che la cosa non gli riguarda. Queste sono state le sue principali dichiarazioni rilasciate a riguardo:

Fischi o applausi del San Paolo per Mazzarri? Solo appoggio per il Napoli, altro non mi interessa. Mazzarri qui ha fatto bene, io non ho rimpianti all'Inter: ho lasciato dopo due trofei.

Benitez, però, ha ringraziato indirettamente Mazzarri: l'allenatore del Napoli, infatti, ha sottolineato il fatto che è grazie al tecnico livornese, ora all'Inter, se il Napoli ha potuto disputare la Champions League di quest'anno.

Il tecnico spagnolo si aspetta una gara spettacolare e ha assicurato che i suoi giocatori devono ancora smaltire la rabbia per la fresca eliminazione dall'Europa che conta. Secondo Benitez, l'Inter è una potenziale pretendente allo scudetto e, di conseguenza, vuole allontanarla in classifica con una vittoria. Il tecnico ex Liverpool e Chelsea ha assicurato che non cerca assolutamente vendette personali nei confronti dei nerazzurri.

Benitez vorrebbe vedere lo stesso Napoli carico che ha giocato alla morte contro l'Arsenal ma è perfettamente cosciente che la sua squadra non può reggere simili ritmi per tutte le partite.

Riguardo la formazione che scenderà in campo, infine, Benitez si è concentrato soprattutto sugli infortunati: le condizioni di Pandev, Behrami e Reina saranno valutate soltanto domani mentre il recupero di Hamsik e Zuniga sta procedendo senza intoppi ma è ancora presto per parlare di un loro ritorno in campo.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: